Tutto Su Una Vita Sana!

15 regole che ogni amante dello yoga dovrebbe seguire

Lo yoga fa bene ed è adatto a tutti. Non è solo un allenamento fisico, ma anche una pratica spirituale. Per godere del meglio degli esercizi e delle meditazioni, per imparare a condividere lo spazio con gli altri e per far sì che questa pratica ti accompagni anche nella vita di tutti i giorni, è importante seguire alcune regole base.

Praticare lo yoga non significa semplicemente mettere su un tapis roulant, respirare profondamente e fare gli esercizi e le sequenze che il maestro insegna. Lo yoga dovrebbe essere uno stile di vita che può cambiare la vita quotidiana delle nostre vite.

Nel nostro piccolo, possiamo e dovremmo dare buoni esempi agli altri, anche attraverso piccoli gesti. Non dobbiamo dimenticare che le nostre azioni possono e dovrebbero avere effetti positivi sugli altri per rendere il mondo un posto migliore per tutti.

Fonte fotografica

Se ti piace praticare lo yoga, cerca di tenere a mente le seguenti regole per migliorare il tuo rapporto con questa pratica, sfruttando maggiormente la lezione in classe piuttosto che nella vita quotidiana:

  1. Lascia il cellulare a casa quando vai allo yoga o almeno spegnilo
  2. Quando l'insegnante di yoga inizia la lezione, ascolta tutto ciò che ha da dire e concentrati
  3. Andare in India non ti rende illuminato. Solo la pratica dello yoga può farlo
  4. Non saltare mai la posizione savasana (posizione del cadavere) molto importante per rilassarsi e mantenere la mente concentrata
  5. Esercitare le asana su un tappeto più o meno costoso, non ti rende una persona peggiore o migliore. Non è necessario giudicare le persone che praticano (o chiunque altro in base a ciò che hanno)
  6. Non è necessario per te essere vegetariano o vegano per praticare lo yoga. I suoi benefici sono per tutti
  7. Pubblicare le tue foto sui social network non è male da solo. Ma fai attenzione che questo non diventi la ragione principale della tua pratica!
  8. Lo yoga dovrebbe essere praticato ogni giorno, non solo quando si è in classe
  9. Non dimenticare di meditare ogni giorno, anche solo per 5 minuti, questa volta è molto prezioso
  10. La puntualità è una forma di rispetto per il tuo insegnante e per i tuoi amici praticanti. Fare tardi non fa parte della filosofia yoga
  11. Il tuo insegnante di yoga può anche commettere errori: è umano!
  12. Non criticare altre forme di yoga, quelle che non pratichi. Questi sono solo diversi modi per ottenere lo stesso risultato
  13. Non posizionare il tappeto immediatamente dietro o peggio davanti a qualcun altro. Oltre ad essere scortese, non è funzionale nella lezione
  14. Quando sei a disagio, inspira e ricorda che tutto è temporaneo
  15. Lo yoga non ha solo un corpo flessibile, ma anche una mente flessibile. Non dimenticarlo!

E infine, ricorda sempre di vivere il tuo "namasté", cioè, per onorare la presenza divina in te e in tutte le altre persone, indipendentemente da ciò che sta accadendo.

Raccomandato
Siamo sempre più preoccupati per la nostra salute e il nostro benessere . Proprio! Viviamo in un mondo sempre più inquinato; le malattie degenerative sembrano spuntare e ancora non conosciamo il perché : genetica, ambiente, dieta inadeguata, stile di vita sedentario, pesticidi o altro. Il punto è che al di là di queste giuste preoccupazioni, l' estetica della magrezza regna ancora nelle riviste e nei media in generale, come il modello perfetto di salute . Dob
Lorena Reginato è una ragazza di 12 anni che vive a Jaú (SP), che ha creato un canale video per raccontare la sua storia sul trattamento di un tumore al cervello diagnosticato nel 2015 che ha compromesso il suo intervento e parte dei suoi movimenti. Il canale ha ricevuto numerose visite, condivisioni e messaggi di supporto e affetto in soli sette giorni di pubblicazioni.
Gli scienziati di Campinas (SP), sviluppano un vettore virale che può essere in grado di promuovere cambiamenti nel funzionamento delle cellule di difesa , al fine di stimolare il sistema immunitario a combattere il cancro . La ricerca è in corso presso il Laboratorio di Vettori Virali (LVV), Laboratorio Nazionale di Bioscienze presso il Centro Nazionale per la Ricerca in Energia e Materiali (LNBio / CNPEM).
Coloro che vivono nelle regioni in cui si intravede la jerivá possono gustare i frutti di questa palma, che si attraggono per il suo sapore dolce e dolce. Per poter godere di questo piacere, letteralmente, vale la pena andare "catar coquinho"! Scherzo a parte, conosciamo questa palma nativa brasiliana e le informazioni che riveleranno anche i suoi numerosi benefici, i suoi usi e l'importanza della sua conservazione.
Solo una scatola di cartone per creare un costume da carnevale per bambini , praticamente senza costi e molto creativo. Ecco alcune idee dal mondo (in alcuni continenti fa freddo in questo periodo, ma puoi benissimo adattare gli oggetti di scena mantenendo l'idea contenuta nella scatola). L'idea della fantasia fatta con materiali riciclati è anche quella di coinvolgere i bambini nella creazione della fantasia, che amano.
Il tartufo è un fungo sotterraneo del genere Tuber, una famiglia di Tuberaceae che cresce spontaneamente nel terreno sotto la radice di alcuni alberi o arbusti, specialmente nelle regioni di quercia, con cui stabilisce la simbiosi. In Italia, soprattutto nelle regioni del Piemonte e dell'Umbria , i tartufi sono utilizzati nella preparazione di piatti molto gustosi - in pasta o risotti, o come crema al tartufo per passare il pane.