Tutto Su Una Vita Sana!

2050: le tre previsioni catastrofiche di Jane Goodall si stanno avverando?

In meno di 50 anni, il mondo sarà ancora come lo conosciamo oggi? Jane Goodall, la celebre antropologa che ha studiato la vita sociale degli scimpanzé per 40 anni, autrice di " Reason For Holpe " , ha fatto previsioni catastrofiche per i prossimi decenni . La sua visione, anche se può sembrare distopica a prima vista, sottolinea che alcuni cambiamenti drastici per il pianeta e per l'umanità sono già in corso.

Le tre previsioni apocalittiche di Jane Goodall si stanno già avverando?

1. Le persone lasceranno le loro case

Si parla di rifugiati climatici, costretti a lasciare le loro case e le loro terre distrutte dall'innalzamento del livello del mare o desolate a causa dell'avanzamento della desertificazione . Goodall prevede la carestia per coloro che non saranno in grado di accedere all'acqua potabile e alla terra per l'agricoltura.

La verità è che l'anno scorso 22 milioni di persone che vivevano nei paesi più svantaggiati sono stati costretti a migrare a causa di disastri naturali. Sono persone che vivono lungo l'equatore, al largo e in altre parti del mondo, dove gli effetti del riscaldamento globale sono maggiori.

Leggi anche: disastri naturali più che guerre

2. Le infezioni saranno più difficili da controllare

Secondo Jane Goodall, nel 2050, la scienza medica avrà grandi difficoltà a controllare le infezioni . Il problema principale riguarda la resistenza dei batteri agli antibiotici . Entro il 2013, Tom Frieden del Center for Disease Control and Prevention aveva dato l'allarme che presto entreremmo nell'era post-antibiotica .

In India, i neonati iniziano a morire per infezioni precedentemente curabili. Si parla di superbatteri che ora si stanno diffondendo in tutto il mondo . Il problema dei batteri super resistenti ha già raggiunto gli Stati Uniti, favorito dall'abuso di antibiotici tra la popolazione e anche nell'allevamento di animali da macello.

L'anno scorso, 23.000 americani sono morti di infezioni batteriche che non hanno risposto ai trattamenti antibiotici.

Leggi anche: l'OMS avverte: l'uso abusivo di antibiotici minaccia la salute

3. La deforestazione avrà impatti devastanti

Goodall ha anche previsto la distruzione delle foreste tropicali, che è aumentata dal momento in cui ha parlato con il New York Times nel 2012. Ogni anno perdiamo parte della superficie della foresta pluviale in misura paragonabile a quella della Repubblica di Panama. in 18 milioni di ettari).

La perdita di foreste avrà un impatto negativo non solo sulla vegetazione e sugli animali, ma anche sugli esseri umani, poiché alcune delle sostanze utilizzate per combattere le malattie mortali, secondo Goodall, derivano proprio dalla foresta tropicale.

La deforestazione tropicale provoca alte temperature, precipitazioni irregolari e influisce sulle piantagioni in tutto il mondo

"Madre Natura è resiliente", ha detto Goodall al New York Times, ma il tempo sta rapidamente arrivando quando perderà la sua capacità di auto-ripararsi e rigenerarsi. Quindi dobbiamo fare una scelta.

Fonte della foto: zimbio.com

Raccomandato
Vuoi rimanere in forma, guadagnare autostima, tonificare i muscoli senza essere contati 1, 2, 3 in palestra? La ginnastica per molti è una cosa davvero noiosa, ma non si può dire lo stesso della danza. Qualsiasi danza fa bene perché è un'attività fisica benefica per la salute. Oggi parleremo di una danza molto bella e sensuale: la danza del ventre . Ori
Gli agricoltori di tutto il mondo che si dedicano all'agricoltura biologica e sostenibile devono far fronte alle pressioni delle multinazionali , dei promotori delle monoculture e dell'uso diffuso di pesticidi e transgenici. Ed è qui che l' unità è forza e molti agricoltori che si sentono sopraffatti dallo strapotere delle multinazionali hanno deciso di creare un fronte comune per risolvere i problemi che mettono in pericolo il loro lavoro e talvolta la loro sopravvivenza, soprattutto nei paesi paesi in via di sviluppo . L
PEC 71/2011 è stato approvato ieri, martedì (08). Questo emendamento proposto alla Costituzione federale stabilisce l' indennizzo per i proprietari terrieri che sono stati omologati come area indigena dal 5 ottobre 2013, nonché, prevede il pagamento dei miglioramenti apportati. Lo scopo di questa proposta prevedeva, in primo luogo, che i proprietari terrieri indigeni che erano stati tradizionalmente dichiarati indigeni che erano stati omologati dal governo fino al 5 ottobre 1988, quando fu varata la Costituzione federale in vigore, sarebbero stati risarciti. T
Sembra una bugia ma non lo è. Quello che vedi in realtà è un orso in Asia che cammina "in piedi" sulle zampe posteriori, come un essere umano! Anche se sembra divertente e carino, le origini di questo comportamento sono tristi e dolorose. Così rivela Eliza Jinata, la veterinaria della fauna selvatica che ha pubblicato le foto. L&
A questo proposito, chiariremo le possibili cause del sintomo di formicolio che può verificarsi in varie parti del nostro corpo e per vari motivi. Parliamo soprattutto del formicolio nelle mani, perché le mani e le braccia contengono un gran numero di terminazioni nervose e qualsiasi cambiamento che interessa questi vari nervi può innescare formicolio o intorpidimento in queste parti del corpo. I
I koala australiani hanno urgente bisogno di guanti per le loro zampe bruciate dagli incendi del paese , causati dalle altissime temperature dell'ultimo periodo. A tal fine, il Fondo per il benessere degli animali ha lanciato un appello per incoraggiare la donazione di semplici guanti di cotone che si possono fare a casa per aiutare questi animali feriti