Tutto Su Una Vita Sana!

Acquista di meno e scambia di più: un'app per cambiare i vestiti anziché acquistarli

Al giorno d'oggi, la tecnologia aiuta in tutto : ottenere un lavoro, fidanzato, trovare un passaggio per viaggiare, trovare un ristorante vegetariano nel tuo quartiere, comunque, fa parte della nostra vita. Non sarebbe bello se anche la tecnologia ci aiutasse a consumare di meno? Immagina se lei ci aiuterebbe a trovare oggetti belli e gratuiti e aiutarci a fare amicizia? Il consumo consapevole può aggiungere persone interessate a fare del bene al pianeta attraverso lo scambio di oggetti che andrebbero sprecati, contribuendo a ridurre anche l'energia spesa nel processo produttivo.

Questa incredibile idea è disponibile nel Ropa Livre, che collega le persone interessate a cambiare i vestiti e incoraggiare il consumo consapevole . Secondo l'ideologia del sito web, "non abbiamo bisogno di vestiti nuovi, abbiamo bisogno di un nuovo look" . Ed è vero, perché gran parte di ciò che consumiamo viene fatto a spese di lavoratori che guadagnano pochissimo e talvolta lavorano anche in condizioni analoghe al lavoro degli schiavi. Senza contare che il consumo influisce direttamente sull'ambiente drenando fiumi di vernice e sostanze tossiche nella produzione di vestiti, scarpe e accessori nei paesi in via di sviluppo, distruggendo fiumi, mari e oceani. Cioè, il prezzo, alla fine, chi paga è tutto di noi.

Perché cambiare invece di comprare?

Guarda il tuo guardaroba. Certo, ci sono diversi pezzi che non hai nemmeno usato o comprato e che non ti piacevano e sono rimasti in un angolo. Ci sono già così tanti vestiti pronti al mondo che dovremmo farli circolare. Un paio di jeans, ad esempio, da utilizzare consuma diecimila litri d'acqua!

È possibile indossare un abbigliamento bello, comodo ed elegante, risparmiando in tasca e facendo bene al pianeta.

L'idea di abbigliamento libero è di liberare i vestiti dagli armadi attraverso un'applicazione di scambi. Registri i tuoi vestiti, li fotografi e li metti a disposizione di chiunque possa essere interessato a loro. Puoi anche vedere i pezzi di altre persone. Ti piace il gioco di qualcuno, e se condivide anche il tuo, combini lo scambio.

Questa applicazione collega persone e iniziative consapevoli e attente con ciò che indossano e con l'ambiente. E da questo scambio di scambi questo può anche portare a nuovi amici, giusto?

Maggiori informazioni sulla moda e il consumo consapevole:

LA GRECIA DICE NO A GUCCI: ACRÓPOLE NON È UN POSTO DI PARATA

SHOCKING CAMPAIGN SHOWS THE CRUELTY BEHIND LUXURY ARTICLES

ADIDAS CREATE SHIRT 100% DI RESIDUI IN PLASTICA OCEAN

IL CUOIO IMITATIVO ECOLOGICO DEL TESSUTO È FATTO CON LE FOGLIE DI ANANAS

CAMBIA LE SCARPE: SAI COME SONO REALIZZATE LE SCARPE?

Raccomandato
Gli antichi popoli vivevano in perfetta armonia con la natura? Non esattamente! Un fatto tratto da un recente sondaggio su uno sfondo dell'ambiente, Frank Uekötter dell'Università di Birmingham, e altri, rivela che l'uomo ha sempre inquinato. Lo studio intitolato "L'inquinamento diffuso dell'atmosfera sudamericana precede la rivoluzione industriale di 240 anni", pubblicato sulla rivista PNAS, ha rivelato che i danni ambientali hanno iniziato a prendere piede sulle caratteristiche globali 2000 anni fa .
Ci sono alcuni temi che suscitano facilmente discussioni accese e riscaldate tra gruppi con opinioni diverse. In Brasile , alcuni esempi potrebbero essere: l'aborto, la legalizzazione delle droghe, l'età criminale, l'impeachment della presidente Dilma Rousseff, tra gli altri; in Europa , il tema che ha generato - per qualche tempo - disordini e mobilitazioni simili è il rapporto dei paesi con i loro immigrati .
L' incendio è iniziato cinque giorni fa, ma solo ora le fiamme iniziano a diminuire. Il sito è la città di Santos , sulla costa di San Paolo, e una zona industriale della compagnia Ultracargo, colpita dall'incendio che è iniziato mercoledì, giorno 2, e ha raggiunto diversi serbatoi di benzina e alcool, sei in tutto e, naturalmente, aumentato in la gravità del fuoco . Più
Ci sono poche fasi della vita che le donne fanno sia l'esame che la gravidanza. Questo apparente "eccesso", tuttavia, è essenziale per assicurare il corretto sviluppo del bambino e anche per anticipare possibili malattie, dato che prima arriva la diagnosi, più efficace è il trattamento e anche l'accettazione del problema. U
I ministri di quasi 200 paesi si trovano a Parigi per partecipare alla 21a Conferenza delle parti della Convenzione delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici ( COP-21 ) per raggiungere un accordo sulla lotta contro il riscaldamento globale . Tuttavia, l'ultima settimana di COP-21 è stata di breve durata.
Brasile, Argentina, Cina, India, Stati Uniti e Paraguay. Questi sono i paesi che producono quasi il 93% di tutti i semi di soia in tutto il mondo. Nel 2013 sono stati ottenuti circa 270 milioni di tonnellate di cereali. Ci sono anche proiezioni di crescita a breve termine: aumentare la produzione di un ulteriore 59% fino al biennio 2021-2022