Tutto Su Una Vita Sana!

Stiamo già utilizzando le riserve provenienti dal pianeta

Ieri, 13 agosto, abbiamo raggiunto lo zero dell'anno, ovvero abbiamo azzerato tutto ciò che potevamo consumare sul nostro pianeta, considerando l'attuale tasso di sostituzione naturale, cioè stiamo già prendendo a prestito il budget planetario dell'anno prossimo. Cioè, il pianeta, come sistema vivente, non può più sostituire ciò che noi umani spendiamo.

È come in una casa, quando spendi più di quanto guadagni, un giorno il conto scoppia, la casa cade, tu tagli la luce, l'acqua, e così via. Che succede? Che cosa hai intenzione di fare al riguardo?

È fondamentale ridurre il consumo, equilibrare le spese, dividere le risorse, distribuire il reddito - tutto questo fa parte dell'equilibrio ambientale planetario perché, finché viviamo in una società di consumo, che produce vendere, lavora per comprare, usa l'obsolescenza programmata per vendere di più o finché la società rimane consumista, intransigente con l'ambiente futuro e il sistema predominante è il capitalismo, non abbiamo davvero futuro.

In Brasile, secondo i dati del WWF, l'impronta ecologica media è di 2, 9 ettari pro capite. La media mondiale è di 2, 7 ettari. E con le differenze evidenti che esistono, questo può solo significare che alcune persone trascorrono orrori e noi tutti spendiamo molto, molto più di quanto il pianeta supporti . Se pensiamo in termini mondiali, tutti sanno già che l'umanità consuma il 50% oltre la capacità di rifornimento annuale del pianeta .

A novembre 2015, Parigi sarà il palcoscenico per il prossimo vertice sul clima, la COP21, e si prevede che, questa volta, i leader raggiungeranno un accordo perché la pressione è già enorme, non solo per i popoli, ma anche per i movimenti, questioni climatiche e ambientali, che sono inevitabili. La nostra situazione sta peggiorando, le temperature stanno aumentando, gli uragani stanno accadendo dove non stavano nemmeno vendendo, l'inverno si è trasformato in estate, l'estate in Europa confinante con 40 gradi, i paesi nordici che annunciavano una nuova era glaciale per 15 anni fa - e 15 anni, gente, non è niente - e la gamma della desertificazione sale rumorosamente in tutto il mondo, una bellissima cintura gialla color ocra che si vede nelle immagini satellitari.

Ripensare il nostro modello di vita, personale, e adottare un sistema economico compatibile, è fondamentale.

Non si tratta solo di ridurre le emissioni di CO2 nell'atmosfera, ma anche di ridurre la produzione di rifiuti in generale. La Terra non porta più spazzatura, la Terra non supporta più il ritiro dei combustibili fossili dal suo sottosuolo, la Terra non supporta più la contaminazione dei suoli, dell'acqua e degli esseri viventi con l'uso di pesticidi, la Terra non supporta più una società di consumo perché, per produrre così, per così tanti rifiuti, è necessario estorcere ciò che il pianeta ripristina oltre a rubare in equità.

Leggi anche: IL PIANETA NON SUPPORTA PIÙ GARBAGE

Fonte della foto: freeimages.com

Raccomandato
Tra le polemiche e le battaglie contro e in favore dei transgenici , in particolare per quanto riguarda il rilascio di piantagioni di eucalipto transgenico, considerate dannose per l'ambiente, sono state rilasciate due nuove varietà di mais transgenico per il consumo umano e animale : il DAS-40278-9, Dow AgroSciences Seeds and Biotechnology e Monsanto's NK 603 X T25.
L'Organizzazione Mondiale della Sanità ( OMS ) ha pubblicato ieri il risultato di un ampio sondaggio sull'inquinamento atmosferico in diverse città del mondo , con particolare attenzione ad alcune delle regioni più povere. L'indagine ha preso in considerazione un totale di 1.600 centri urbani. U
I livelli di inquinamento nella capitale francese hanno superato il limite di sicurezza per sei giorni consecutivi. Per l'Agenzia francese dell'ambiente, la qualità dell'aria nella città di Luz ha raggiunto uno dei peggiori livelli della storia. Secondo il governo, la nebbia che copriva la città era causata dal tempo. L
Gli spinaci sono ciò che mangiamo. Facile da piantare , dà una raccolta rapida e abbondante se hai spazio per crescere . E dà grandi ricette per la tua vita quotidiana. Qui in Brasile, quando pensiamo agli spinaci, parliamo di due piante orticole di diverse famiglie: una è conosciuta come spinaci, spinacia oleracea , della famiglia Amaranthaceae, coltivata nelle regioni più fredde e umide e che preferisce metà ombra, e l'altro, gli spinaci della Nuova Zelanda, Tetragonia tetragonioides , della famiglia delle Aizoaceae, che accetta temperature più elevate e pieno sole. Nel n
Trovare una soluzione al problema dei superbatteri resistenti agli antibiotici è una delle grandi sfide della medicina moderna . Come abbiamo detto più volte su questo sito, alcuni batteri sono diventati resistenti al trattamento farmacologico tradizionale ed è urgente trovare una soluzione rapida per garantire la salute pubblica. U
Le piogge nella città di Salvador , nello stato di Bahia, continuano a causare scompiglio e morti nel comune. Con il corpo trovato dell'ultima persona scomparsa dopo che si sono verificate le varie frane , il numero delle vittime è salito a 15, e oltre 100 persone sono rimaste senza casa. Con la posizione della vittima, le ricerche delle squadre di soccorso sono state chiuse.