Tutto Su Una Vita Sana!

10 animali mitologici da riconoscere nei musei

Chi non è mai stato affascinato dalla mitologia greca, romana o addirittura dal nostro folclore e dalle sue figure fittizie, ma pieno di significato? Nei tempi antichi, le stesse domande che ancora ci poniamo oggi - "chi siamo", "da dove veniamo", "dove stiamo andando" - hanno trovato risposta attraverso la mitologia .

Oggi, le nostre narrazioni per spiegare il mondo sono molto più ampie, poiché la scienza ha preso un posto che una volta era la saggezza popolare. Quando vediamo vecchi pezzi in musei (oggetti di uso quotidiano) o immagini, ci chiediamo anche se quei "mostri" esistessero davvero un giorno.

Quali sono le figure mitologiche

Le creature leggendarie, mitologiche o fantastiche sono esseri fittizi trovati nella mitologia o nel folklore . Tutta la cultura ha esseri immaginari e molti di essi coincidono in luoghi diversi, ma assumono significati diversi.

Tali creature hanno caratteristiche soprannaturali, come i draghi sputafuoco, il Mammoth Loon, che ha una dimensione gigantesca, o la sfinge, che è composta da diversi esseri.

Diamo un'occhiata a 10 di loro, perché ce ne sono tanti altri ... È davvero molto interessante!

1. Ladão

È un drago con un corpo di serpente che ha cento teste che parlano lingue diverse. Era, moglie di Zeus, affidò al drago il compito di proteggere il melo dalle mele d'oro.

Foto: Heracles e Ladão, piatto romano di rilievi dell'antichità

2. Karkinos

Carcino, Karkinos o Cancer è un gigantesco granchio appartenente alla mitologia greca a cui è stata affidata la missione di affrontare Ercole, famoso per la sua incredibile forza. Secondo la leggenda, di fronte a Ercole, su richiesta di Hera, finisce per essere sconfitto. La dea finisce per ricompensare il mostro portandolo nei cieli e trasformandolo nella Constellation of Cancer.

Foto: Lécito de Ática che rappresenta Karkinos (in basso tra le gambe di Heracles, Parigi, Museo del Louvre).

3. Ippogrifo

È mezzo cavallo, metà grifone (animale mitologico con testa d'aquila e ali e corpo di leone). Un ippogrifo è una creatura leggendaria, presumibilmente il frutto dell'unione di un grifone e una giumenta. Fu descritto in poesia da Ludovico Ariosto, nel 1516, nel Poema Orlando Furioso .

Foto: Dipinto del 1819 raffigurante la scena dell'Orlando Furioso in cui Rogerio, montato su un ippogrifo, salva Angelica.

4. Rubinetto

È una creatura leggendaria con testa d'aquila e ali e corpo di leone. Ha fatto il suo nido in bolchas (il nome usato per il nido del Grifone secondo la mitologia greca) e ha deposto uova d'oro su nidi anche d'oro.

In Grecia, si credeva che appartenessero a Zeus. Recentemente, la sua immagine è apparsa nei cappotti, poiché rappresenta un essere di molte virtù e nessun vizio. Il grifone simboleggia un segno zodiacale, a causa del suo senso di giustizia, valorizza l'arte e l'intelligenza e domina il cielo e l'aria, essendo simboleggiato dal segno del cancelletto, il cosiddetto equilibrio.

Foto: illustrazione di Lewis Carroll per un'edizione Alice nel paese delle meraviglie.

5. Chrysalise

È un ram magico con lana d'oro. Frixo, figlio di Atamante, a causa delle astuzie della sua matrigna, fuggì con sua sorella Hele dalla Grecia, sul dorso di un ariete, i cui capelli erano dorati. Durante il percorso, Hele cade in mare, ma Frixo segue il viaggio e, in un dato momento, obbedendo a un oracolo, sacrifica l'ariete e offre i suoi capelli nel tempio di Ares.

Foto: Jason (a sinistra) con il vello d'oro.

6. Pegaso

È un cavallo alato che simboleggia l'immortalità. Ha origine nella mitologia greca ed è presente nel mito di Perseo e Medusa. Pegaso era nato dal sangue di Medusa quando fu decapitata da Perseo. Fu ricompensato dal fatto che Zeus fosse trasformato nella costellazione di Pegaso, dove avrebbe dovuto essere al servizio degli dei. È considerato da molti il ​​Re dei Cieli.

Foto: Belerofonte e Pegaso

7. Ippocampo

È una creatura mitologica condivisa dalla mitologia fenicia e greca. È descritto come un cavallo nella parte anteriore del suo corpo e pesce nella parte posteriore, dove ha una coda squamosa, come quella di un cavalluccio marino.

Foto: scultura raffigurante Ippocampo

8. Chimera

È una figura mistica caratterizzata da un aspetto ibrido di due o più animali, nonché dalla sua capacità di sparare attraverso le narici. È, quindi, una bestia o bestia mitologica.

Foto: rappresentazione di una chimera su un piatto da circa 350-340 aC

9. Amphisbaena

Amphisbaena significa "andare in due direzioni" in "in entrambe le direzioni". Conosciuta anche come la madre delle formiche, è un serpente mitologico che mangia formiche e ha una testa su ciascuna estremità. È stato menzionato da diversi poeti nel corso degli anni.

Foto: Anfisbena

10. Centauro

Nella mitologia greca, il centauro è una creatura con la testa, le braccia e la schiena di un essere umano e con il corpo e le gambe di cavallo.

Può essere trovato in diversi libri di CS Lewis e in The Chronicles of Narnia, essendo rappresentato come una creatura saggia e nobile. È un osservatore di stelle, ha il dono della profezia e della guarigione e ama combattere.

Nella saga di Harry Potter, i centauri sono raffigurati come esseri intelligenti e orgogliosi che vivono nella Foresta Proibita, vicino a Hogwarts.

Foto: Centaur Fighting a Capstone

Molto eccitante, non è vero? Ci sono molti altri esseri mitologici, come l'unicorno, la sfinge, la fenice, il toro cretaceo ... per non parlare della sirena, del lupo mannaro, del saci pererê ... Conoscere la mitologia e il folklore significa conoscere meglio noi stessi.

Particolarmente adatto a te:

10 MUSEI IN TUTTO IL MONDO IN CUI È POSSIBILE VISITARE SENZA PARTIRE LA CASA

GLI INDIANI E IL CIELO: LE BASI DELLA MITOLOGIA INDIGENO BRASILIANA

GLI EFFETTI DELLA LUNA PIENA SU UOMO, PIANTE E ANIMALI

Raccomandato
Il corbezzolo , Arbutus unedo , è una piccola arvoreta di origine mediterranea , molto bella, vistosa e che regala frutti davvero deliziosi. Ma non sono solo deliziosi, sono anche medicinali . Qui ti dirò come fare un corbezzolo nel cortile. Sì, ci vuole un po 'di attenzione poiché questa pianta non è abituata al nostro clima brasiliano - molta umidità e calore, non troppo freddo in inverno - ma nulla che possa impedirti di avere il tuo albero di corbezzolo. E be
Anche se la maggior parte delle persone ricorderà solo la triste fine della squadra brasiliana di calcio nella Coppa del Mondo 2014 , sconfitta dalla Germania in un inesorabile 7 x 1, c'è ancora un motivo per festeggiare . Fuori dal gioco, ovviamente. Il Mineirão , stadio stadio della fatidica semifinale del Copa, è stato premiato con il sigillo LEED Platinum , il più alto livello internazionale di certificazione in materia di sostenibilità . Per
Lo Sri Lanka ha vietato la vendita di glifosato dopo uno studio che ha indicato il pesticida come responsabile per il numero crescente di casi di malattia renale cronica nel paese . Il glifosato, noto anche come "mata bush", è l' erbicida più usato in Brasile e nel mondo . Il pesticida uccide praticamente tutti i tipi di piante ad eccezione di quelle geneticamente modificate per essere resistenti, ed è commercializzato dalla Monsanto sotto il nome di " Round Up ". &
Come rimuovere i peli di cani e gatti dal pavimento, mobili, vestiti e tappeti? Ecco alcuni suggerimenti e trucchi per rendere più facile la pulizia della casa e dei vestiti. Ricorda che i peli di cane e gatto sono compostabili. Puoi usarlo per arricchire la terra delle pentole e del giardino. 1. Proteggi le superfici Per facilitare la rimozione dei capelli del tuo animale domestico dai mobili , dal divano e dal pavimento , coprire le superfici e gli spazi utilizzati più spesso da loro con lenzuola e asciugamani puliti.
Un galleggiante fotovoltaico trasforma l'energia solare in elettricità e fa sì che le pompe ossigenino i fiumi inquinati . Questo è il progetto di uno studente argentino , premiato al Congresso internazionale delle città solari di Buenos Aires. L'obiettivo del galleggiante è quello di " rivitalizzare " gli attuali corsi d'acqua, oltre a delimitare le aree di navigazione. L&#
Il passaggio dell'anno ci fa sempre riflettere, non è vero? È normale pensare ai nostri errori, alle relazioni che abbiamo costruito o infranto. Alcune persone si sono risentite e hanno serbato rancore per anni , impedendo alle loro vite di andare avanti. Lo psicologo Heloísa Capelas ha detto a EBC dell'importanza del perdono perché la persona sia felice . Di