Tutto Su Una Vita Sana!

10 Curiosità che tu (probabilmente) non conosci delle Orche

Era una star di "Free Willy" negli anni 90. Tuttavia, molte persone coltivano una grande paura di questo animale: non c'è da meravigliarsi se si è guadagnata il soprannome di " killer whale ". Oltre a tutti questi aspetti, l'orca è un mammifero affascinante e peculiare. Di enormi proporzioni, impressionante voracità di cibo e un'inventiva di dare invidia a chiunque, le orche hanno molto da mostrarci. Vuoi saperne di più? Segui le orche e conosci dieci curiosità su di loro.

Chi sono le orche?

Orcas ( Orcinus orca ) sono mammiferi della stessa famiglia dei delfini.

Sono i secondi mammiferi di maggiore distribuzione geografica, perdendo solo per l'uomo. Possono essere trovati in tutti gli oceani e nella maggior parte dei mari e si adattano molto bene ai diversi tipi di clima.

Seguono una linea matematica, hanno differenze considerevoli, che sono classificate per tipo, e vivono, in media, 50 anni (femmine) e 30 anni (maschi). Hanno la pinna più grande del regno animale, raggiungono 1, 8 metri, misurano tra 9, 8 e 10 metri e 9, 10 tonnellate, nel caso dei maschi; e 8, 5 metri e da 6 a 8 tonnellate per le femmine.

Mangiano di tutto: pesci, mammiferi marini, polpi, calamari, cetacei e persino uccelli.

Usano, come i delfini, i suoni come una forma di comunicazione e di ecolocalizzazione. Ma guardiamo oltre a loro:

10 curiosità su Orcas

1. Dio della morte

Il nome orca è stato dato dai Romani e deriva da "Orcus", che significa inferno o Dio della morte.

2. Navigare come la caccia

Le orche hanno un modo particolare di cacciare, spesso. Ad esempio, possono letteralmente navigare in spiaggia per cacciare leoni e leoni marini che stanno imparando a camminare. Naturalmente, solo i più esperti fanno questo, dal momento che questa strategia è almeno rischiosa.

3. La "cattiva" creatività delle orche

Per cacciare, le orche usano un numero di modi curiosi e creativi per ottenere la loro preda . Possono giocare i sigilli l'uno contro l'altro per infastidirli e ucciderli, così come creare una sorta di carosello per catturare diverse aringhe contemporaneamente.

4. Cacciatori e binge eaters

Le orche possono consumare in media 220 kg di cibo al giorno, a volte fino a 400 kg. In effetti, circa il 60% del loro tempo è dedicato alla ricerca di cibo.

5. Respirazione ibrida

Come gli altri mammiferi marini, le orche devono salire in superficie per respirare .

6. I mali della prigionia

Le orche nei loro habitat naturali vivono molto, anche fino a 80 anni. Tuttavia, quando sono in cattività, raggiungono a malapena i 30 anni .

7. Catena alimentare

Le orche sono in cima alla catena alimentare. Nessun animale, tranne l'uomo, può fare molto bene quando cerca di catturare uno di questi bug.

8. Cattiva fama ingiustificata

Sebbene spesso definite "balene assassine", le orche assassine non attaccano gli umani. Gli unici incidenti registrati si sono verificati quando questi mammiferi erano in cattività.

9. Orca e menopausa

Ricercatori dell'Università di York e dell'Università di Exeter hanno studiato l'incidenza della menopausa in orche per più di 30 anni, dal momento che le femmine, anche dopo anni di gravidanza, sono ancora in vita da molto tempo, portando e trasmettendo tutte le loro conoscenze alle loro accoppiamenti. Questo può anche aiutare a scoprire i misteri che circondano la menopausa femminile.

10. Protezione contro la caccia

Sebbene non siano balene, le orche sono protette dalla Commissione baleniera internazionale.

Maggiori informazioni sugli animali:

WHALES: LE VOSTRE ABITUDINI RESPIRATORIE CAMBIANO PER PROTEGGERE GLI ATTACCHI DEI GABBIANI

FROGLOG: UNA IDEA SEMPLICE E GRANDE PER SALVARE LA VITA DI MOLTI ANIMALI

MOMMY ORANGOTAN SOSTITUISCE I TUOI BAMBINI FINO AI 9 ANNI: RICORDA TRA I PRIMI

Raccomandato
Ti sei mai chiesto perché i bambini, specialmente i più piccoli, amano tanto il movimento, i rumori ripetitivi, il mettere le cose in bocca? Perché piangono così tanto quando la madre si allontana? Questi comportamenti hanno una spiegazione molto semplice: entrare nel mondo è scioccante per loro. I p
Cerchi un hotel o un ostello in Brasile dove praticano buone pratiche ecologiche , per trascorrere le vacanze o la luna di miele ? Sì, ci sono diversi posti in diversi stati brasiliani. " Eco Líder Platina Level " è il punteggio più alto ottenuto da otto stabilimenti balneari brasiliani per la sua eccellenza con pratiche sostenibili nel settore alberghiero e delle locande . Il
L' Istituto Terra , a Fazenda Bulcão, ad Aimorés, Minas Gerais, è stato fondato da Sebastião Salgado e sua moglie, Lélia, nel 1998. La fattoria, trasformata in una riserva naturale privata, mira a recuperare la foresta nativa e tutta l'area. Con una superficie totale di 709, 84 ettari, il ranch di bestiame, che in precedenza aveva avuto fino a 1.200
Recentemente l'attrice globale Thais Araújo ha subito un atto di insulto razziale su Internet . Fortunatamente, l'azione dell'attrice non era quella di "lasciar perdere" e ha innescato i corpi appropriati che chiedevano la punizione. Sfortunatamente, a volte sembra che le punizioni contro il razzismo virtuale avvengano solo quando le celebrità sono coinvolte.
Rettili e anfibi sono in grave pericolo di estinzione . I tassi di estinzione sono aumentati nel tempo sotto l'influenza di fattori ambientali come l'inquinamento e il riscaldamento globale che alterano gli ecosistemi del nostro pianeta. Se i tassi di estinzione continuano ad aumentare ininterrottamente, centinaia di specie di questi animali potrebbero scomparire entro il prossimo secolo
La Rhodiola rosea ha nomi molto sorprendenti: è conosciuta come Radice d'oro e Radice artica o semplicemente Rodiola . Ma la sua importanza per l'essere umano è enorme. Questa pianta, che nasce solo in terre molto fredde e pietrose, è una "salvezza" quando sei sfinito . Le radici sono utilizzate come radici , ricche di un principio attivo noto come salidroside rosea, rodioide o rodopsina, una sostanza in grado di agire sulla nostra produzione di adrenalina , serotonina e dopamina migliorando la nostra capacità di recupero in situazioni di stress e anche in funzioni metaboliche