Tutto Su Una Vita Sana!

10 specie di pesce rappresentano il 24% della pesca mondiale

Mai prima d'ora il consumo di pesce è stato così grande e dipende dalla produzione di pesce come lo è oggi, specialmente per molti membri più poveri della nostra comunità globale. Ogni anno il consumo di proteine ​​del pesce è aumentato nella popolazione mondiale, ma la produzione e la pesca non hanno accompagnato questo aumento del consumo . Secondo uno studio della FAO, l'inadeguata gestione degli stock, l'eccessivo sfruttamento di alcune specie, i rifiuti, i cambiamenti climatici, tra l'altro, hanno messo a rischio l'industria della pesca.

Nel consumo mondiale di proteine, la pesca è responsabile del 17% e in alcuni paesi è responsabile fino al 70%. Tuttavia, in Brasile, il suo consumo è ancora basso, anche se negli ultimi anni è aumentato a 11, 17 kg per abitante all'anno, ancora inferiore al minimo raccomandato dall'Organizzazione mondiale della sanità, che è di 12 kg per abitante all'anno (dati della FAO).

Ma la crescita del consumo globale non è stata eguagliata dall'industria della pesca e alternative come l' aumento della diversità del consumo di specie ittiche, lo sviluppo di tecnologie per la produzione di altre specie da parte dell'acquacoltura e la gestione dell'inventario può aiutare a minimizzare gli impatti e aumentare la produzione ittica . La FAO suggerisce che lo sfruttamento della pesca cerca più diversità di specie e pratiche di allevamento, poiché solo dieci specie rappresentano il 24% circa della pesca mondiale, con la maggior parte degli stock che vengono sovrasfruttati o il suo limite .

Nonostante lo sfruttamento eccessivo, la FAO afferma che questa tendenza è diminuita negli ultimi anni. Inoltre, la domanda di prodotti ittici dovrebbe aumentare nei prossimi decenni, sia per ragioni socioeconomiche, sanitarie o religiose . Questa tendenza è stata osservata e attualmente quasi la metà della produzione ittica proviene già dall'acquacoltura . Sebbene abbia un impatto sulla produzione e sui mezzi di coltivazione, ancora in discussione, è un mezzo di produzione che cresce ogni anno . A tale riguardo, la FAO suggerisce di sviluppare nuovi mezzi di produzione per una più ampia varietà di specie ittiche, con l'intenzione di ridurre la pressione sugli stock naturali . Un esempio di produzione in crescita è l' allevamento del salmone, ampiamente consumato nel mondo e già dotato di una versione geneticamente modificata per aumentare la produzione e ridurre i costi, Frankenfish .

Leggi anche : Il consumo di salmone e l'ambiente

Il Brasile ha un grande potenziale per l'acquacoltura, le condizioni naturali, il clima favorevole e la sua matrice energetica. Questo potenziale è legato alla sua estensione costiera di oltre 8.000 chilometri, alla sua zona economica esclusiva (ZEE) di 3, 5 milioni di km2 e alla sua dimensione territoriale, che ha circa il 13% dell'acqua rinnovabile del pianeta . In relazione alle acque continentali, questo volume comprende aree artificialmente allagate dalla costruzione di dighe, contenute in bacini idrici di impianti idroelettrici, nonché aree particolari per la produzione in vivai scavati.

Attualmente 29 specie diverse sono state studiate per l'acquacoltura, tra cui 18 specie di pesci d'acqua dolce e quattro specie marine. Tutte queste specie sono rappresentative delle diverse regioni fisiogeografiche ed esprimono il potenziale e le sfide che devono affrontare il settore.

Leggi anche: alimenti che danneggiano il pianeta

Ciò che è chiaro è che possiamo fare la nostra parte, consumando una grande varietà di specie di pesci nel giorno, invece di mangiare sempre: salmone, pesce spada, tonno e sardine.

Fonte della foto: freeimages.com

Raccomandato
In una remota regione della Bolivia , sta crescendo una rivoluzione silenziosa : in centinaia di appezzamenti di terra sparsi su un'area grande quanto l'Inghilterra, gli agricoltori di sussistenza su piccola scala stanno lottando contro la deforestazione sfrenata piantando centinaia di migliaia di alberi di legno nativo
Le tecniche antiche, quasi dimenticate, devono essere salvate in modo che l'essere umano possa recuperare la fertilità del suolo . Qui mostriamo il risultato di questo lavoro, combattendo l'avanzata della desertificazione nelle regioni del Sahel , dove le persone che vivono nella savana , applicando le tecniche apprese dai loro anziani, sono riuscite a superare il deserto ea coltivare il suolo, una volta asciutto ed eroso.
In tempi di dollari ed euro nei punti più alti, quando si tratta di viaggiare, vale la pena di pensare alle rotte al nord. Il sud del mondo, oltre ad avere paesi molto interessanti, di solito è più economico in cambio del reale - questo ovviamente, se vuoi lasciare il paese. Qui in Sud America ci sono molti bei posti la cui diversità culturale non conosciamo o conosciamo solo in modo stereotipato. Un
Grandi notizie per il pianeta . New York City ha deciso di vietare contenitori monouso in polistirene , commercialmente noti in Brasile come polistirolo , il protagonista del cibo da asporto e di altri alimenti che arrivano caldi dal ristorante a casa o in ufficio. La città si propone di dire addio ai rifiuti di polistirene che si espandono nelle discariche, per proteggere l'ambiente .
Per coloro che non conoscono questa brillante scoperta, questo contenuto dice, nei quattro venti, che il vegano mangia sì sospiro e, persino, altri cibi che usano chiaro nella neve dell'uovo, senza dover usare questo ingrediente. Questo è possibile, grazie ad AQUAFABA, un ingrediente sostitutivo degli albumi.
Trascorriamo un terzo della nostra esistenza dormendo e a volte trascuriamo il luogo in cui passiamo quel tempo dormendo. Il letto e il materasso possono influenzare il nostro sonno, il nostro riposo e anche la nostra salute. Un letto e un materasso poco curati o sporchi possono diventare una casa per microrganismi come acari, funghi e cimici, così come molti altri parassiti.