Tutto Su Una Vita Sana!

10 specie di pesce rappresentano il 24% della pesca mondiale

Mai prima d'ora il consumo di pesce è stato così grande e dipende dalla produzione di pesce come lo è oggi, specialmente per molti membri più poveri della nostra comunità globale. Ogni anno il consumo di proteine ​​del pesce è aumentato nella popolazione mondiale, ma la produzione e la pesca non hanno accompagnato questo aumento del consumo . Secondo uno studio della FAO, l'inadeguata gestione degli stock, l'eccessivo sfruttamento di alcune specie, i rifiuti, i cambiamenti climatici, tra l'altro, hanno messo a rischio l'industria della pesca.

Nel consumo mondiale di proteine, la pesca è responsabile del 17% e in alcuni paesi è responsabile fino al 70%. Tuttavia, in Brasile, il suo consumo è ancora basso, anche se negli ultimi anni è aumentato a 11, 17 kg per abitante all'anno, ancora inferiore al minimo raccomandato dall'Organizzazione mondiale della sanità, che è di 12 kg per abitante all'anno (dati della FAO).

Ma la crescita del consumo globale non è stata eguagliata dall'industria della pesca e alternative come l' aumento della diversità del consumo di specie ittiche, lo sviluppo di tecnologie per la produzione di altre specie da parte dell'acquacoltura e la gestione dell'inventario può aiutare a minimizzare gli impatti e aumentare la produzione ittica . La FAO suggerisce che lo sfruttamento della pesca cerca più diversità di specie e pratiche di allevamento, poiché solo dieci specie rappresentano il 24% circa della pesca mondiale, con la maggior parte degli stock che vengono sovrasfruttati o il suo limite .

Nonostante lo sfruttamento eccessivo, la FAO afferma che questa tendenza è diminuita negli ultimi anni. Inoltre, la domanda di prodotti ittici dovrebbe aumentare nei prossimi decenni, sia per ragioni socioeconomiche, sanitarie o religiose . Questa tendenza è stata osservata e attualmente quasi la metà della produzione ittica proviene già dall'acquacoltura . Sebbene abbia un impatto sulla produzione e sui mezzi di coltivazione, ancora in discussione, è un mezzo di produzione che cresce ogni anno . A tale riguardo, la FAO suggerisce di sviluppare nuovi mezzi di produzione per una più ampia varietà di specie ittiche, con l'intenzione di ridurre la pressione sugli stock naturali . Un esempio di produzione in crescita è l' allevamento del salmone, ampiamente consumato nel mondo e già dotato di una versione geneticamente modificata per aumentare la produzione e ridurre i costi, Frankenfish .

Leggi anche : Il consumo di salmone e l'ambiente

Il Brasile ha un grande potenziale per l'acquacoltura, le condizioni naturali, il clima favorevole e la sua matrice energetica. Questo potenziale è legato alla sua estensione costiera di oltre 8.000 chilometri, alla sua zona economica esclusiva (ZEE) di 3, 5 milioni di km2 e alla sua dimensione territoriale, che ha circa il 13% dell'acqua rinnovabile del pianeta . In relazione alle acque continentali, questo volume comprende aree artificialmente allagate dalla costruzione di dighe, contenute in bacini idrici di impianti idroelettrici, nonché aree particolari per la produzione in vivai scavati.

Attualmente 29 specie diverse sono state studiate per l'acquacoltura, tra cui 18 specie di pesci d'acqua dolce e quattro specie marine. Tutte queste specie sono rappresentative delle diverse regioni fisiogeografiche ed esprimono il potenziale e le sfide che devono affrontare il settore.

Leggi anche: alimenti che danneggiano il pianeta

Ciò che è chiaro è che possiamo fare la nostra parte, consumando una grande varietà di specie di pesci nel giorno, invece di mangiare sempre: salmone, pesce spada, tonno e sardine.

Fonte della foto: freeimages.com

Raccomandato
Il sapore sorprendente non è per nessuno. Tuttavia, ha così tanti vantaggi che anche il nemico più vorace è in grado di riconsiderare. Il ravanello è un tubero ricco di vitamina C, fosforo, calcio, magnesio e fibre. Può essere un ottimo alleato nella perdita o nel mantenimento del peso, poiché è a basso contenuto calorico, ed è anche ottimo per prevenire e trattare ossa, fegato, bile, anemie, crampi, problemi digestivi, infiammatori, bronchiti e sinusali. Aiuta a
Conoscere la tecnica dei nanobolchi aerei con cui il peruviano Marino Morikawa è riuscito a decontaminare una laguna in Perù . Storie come quelle di Marino Morikawa ci mostrano che ci sono soluzioni ambientali a portata di mano anche per decontaminare laghi grandi come Titicaca , per esempio. Morikawa, un dottorato peruviano in scienze ambientali e professore in Giappone, è tornato nel suo paese, in fretta, per decontaminare un piccolo stagno della sua infanzia con l'applicazione delle tecniche nanotecnologiche. P
Sport: qual è la giusta quantità di esercizio (e sforzo) che possiamo permetterci per il nostro corpo? È risaputo che è necessario un minimo di movimento, l'indispensabile indispensabile per mantenere il cuore in allenamento, la buona forma e una serie di altri aspetti che, se trascurati, possono portarci a problemi di salute. St
Vuoi coltivare il limone a casa ? Se hai un giardino, un balcone o una terrazza, potresti provare a coltivare questa delizia di agrumi. La soddisfazione sarà garantita quando preparate la caipirinha e, meglio ancora, condite l'insalata, poiché i frutti saranno sempre freschi e gustosi. Piantare i semi Puoi scegliere seppellire i semi in un'aiuola o in un grande vaso , facendo un buon piano di drenaggio e poi riempirlo di terriccio.
Un progetto studentesco ha creato la soluzione, economica, sostenibile e adeguata alla terra, per risolvere il problema del trattamento dei liquami nella comunità di Vale Encantado che si trova all'interno della Foresta di Tijuca - RJ. Il biosistema - un sistema di trattamento che utilizza un piccolo biodigestore che, come residuo di processo, produce gas da cucina.
Ci sono persone che non vivono senza musica! Sveglia e accendi la radio, cucini ascoltando musica, guidi ascoltando musica, ascolti musica in metropolitana o in autobus, fai una doccia ascoltando musica ... Ma al lavoro? L'ascolto della musica ostacola le prestazioni? Alcuni ambienti di lavoro sono molto pesanti e lasciano i dipendenti stressati