Tutto Su Una Vita Sana!

10 ingredienti di origine animale nascosti nei cosmetici

Non solo proteine ​​del miele, cera d'api o seta . Cosmetici e prodotti di bellezza possono contenere altri ingredienti animali che chiunque sia vegano o preferisce cosmetici privi di animali e crudeltà, vorrebbe evitare. Vedi qui cosa sono.

1. Oxalis di bue e placenta

Sembra che la placenta sia quasi completamente fuori uso. Insieme al midollo fino a qualche tempo fa, erano noti ingredienti per i prodotti per capelli. Gli shampoo con midollo sarebbero ancora in produzione e sarebbero presentati come sostanze nutritive per i capelli . Leggi le etichette per evitare l'acquisto di prodotti con ingredienti indesiderati.

2. Carmine

Il carminio, noto anche come cocciniglia, è un colorante estratto dai corpi essiccati di alcuni insetti (Dactylopius coccus) che si nutrono della linfa delle piante. Questa sostanza rossa (detta anche carminio rosso), è presente solo nelle femmine e raggiunge la massima concentrazione quando è incinta. Gli insetti sono creati naturalmente sui fichi e le femmine vengono rimosse da esse (con una lama di metallo) poco prima della deposizione delle uova, per essere asciugate. La tintura è usata per colorare rossetti e altri prodotti per il trucco nei toni del rosa e del rosso. Tra le alternative al carminio vi è il succo di barbabietola e l'annatto, una tintura naturale, estratta dalle piante.

3. Cheratina

La cheratina è uno degli ingredienti più comunemente usati e più pubblicizzati per la cura dei capelli . Di origine animale, questa sostanza può essere presente nella criniera, nelle penne e nelle corna di diversi animali. Tra le alternative per la cheratina ci sono le proteine ​​della soia e l' olio di amla .

4. Muschio

Sembra che oggigiorno la maggior parte dei profumi usi muschi sintetici . Tradizionalmente tuttavia, le fragranze muschiate sono ottenute dai genitali della lontra, castoro, cervo e altri animali . La sostanza è usata come fissativo in profumeria e nota di fondo. In caso di dubbio, è meglio rivolgersi ai produttori per capire che cosa effettivamente usano nelle loro fragranze.

5. Squalene

Lo squalano, noto anche come squalano, è un composto che contiene olio di fegato di squalo . È usato in creme, lozioni e creme idratanti come emollienti e lubrificanti di qualità. Le alternative all'olio di fegato di squalo sono naturalmente gli oli vegetali, ad esempio l'olio di germe di grano, ampiamente utilizzato nei prodotti per capelli e nell'olio di cocco.

6. Lanolina

La lanolina è una sostanza cerosa costituita da acidi grassi secreti dalla pelle delle pecore come protezione ed emolliente per l'animale. È usato come agente idratante, ad esempio in prodotti per la pelle, i capelli e le unghie. Per sostituire la lanolina ci sono idratanti con ingredienti di origine vegetale.

7. Acido ialuronico

L'acido ialuronico, in estetica, è comunemente usato come materiale per riempire rughe e linee di espressione e può essere di origine aviaria (derivato dalla cresta gallica, noto come acido ialuronico Hylaform) o di origine batterica (tipo Restylane o Juvederm ). È meglio essere sicuri della fonte di questo ingrediente prima di acquistare prodotti o sottoporsi a trattamenti con acido ialuronico se ci si prende cura degli animali.

8. Acido stearico

È un acido di origine animale, di solito proviene dal lardo del maiale, cioè il grasso addominale del maiale, o il sego, che è grasso rimosso dalla carne di manzo o dal montone. È usato come agente legante e addensante in prodotti cosmetici, lozioni e anche nella produzione di saponi. L'acido stearico è presente anche in alcuni oli vegetali, in particolare nell'olio di cocco. Pertanto, se un cosmetico vegano contiene acido stearico, dovrebbe essere, ovviamente, di origine vegetale.

9. Collagene ed elastina

Sono le proteine ​​presenti nel tessuto connettivo degli animali . Sono utilizzati principalmente nei prodotti idratanti. Ci sono anche versioni sintetiche di collagene o elastina . Per conoscere l'origine di questi ingredienti è importante contattare i produttori se si vuole evitare prodotti di origine animale.

10. Grigio ambra

L'ambra grigia è una sostanza prodotta dal capodoglio ( Physeter macrocephalus ). Era di grande valore come un fissatore in profumeria, raggiungendo così prezzi elevati, ma è usato raramente oggi perché è stato sostituito da un sostituto sintetico e perché il suo uso potrebbe costituire una violazione della Convenzione CITES. Le alternative all'ambra grigia sono fissativi sintetici o vegetali.

Interessante, non è vero?

Leggi anche:

Conoscere le diete principali: vegan

Olio di cocco: 10 usi alternativi straordinari

5 additivi di origine animale: la crudeltà che non ti aspetti

Raccomandato
Sebbene il Codice forestale sia stato approvato nel 2012, una forma di maggiore controllo delle proprietà rurali nel paese, così come le zone di protezione ambientale , è ora in fase di attuazione. È il registro ambientale rurale - CAR - meccanismo di controllo già previsto nel testo originale del codice forestale. Lan
In pochissimo tempo sarà un crimine fare buchi per piercing o tatuaggi di animali domestici in tutto lo stato di New York . Il progetto di legge è stato infine firmato dal Governatore Andrew Cuomo, e entrerà in vigore in 120 giorni. "È semplicemente crudele", ha detto Linda Rosenthal, membro dell'Assemblea legislativa. Me
Huni Kuin: Paths of Jiboia è il nome del nuovo gioco che arriverà nel mondo digitale ad aprile. Questo è un progetto di antropologi, programmatori visivi e membri del popolo Kaxinawá , o huni kuin, che significa "persona vera", "uomini veri" o "persone con costumi noti". Qu
Il riso è alimento base in molte parti del mondo. Qui in Brasile, insieme ai fagioli, alla manioca e al mais, dove costituisce il "piatto forte" della maggioranza della popolazione, è noto anche il suo uso medicinale . Ma qui ci sono alcuni usi interessanti da ricordare. Il riso è un grammo di erba, una famiglia botanica delle Graminacee, e ci sono sette specie comunemente coltivate: Oryza barthii, Oryza glaberrima, Oryza latifolia, Oryza longistaminata, Oryza punctata, Oryza rufipogon e Oryza sativa , la più comune per noi. Qu
La perdita dei capelli è una situazione che può causare disperazione sia nelle donne che negli uomini. Molto normalmente, quando i fili cominciano a cadere, possiamo capirlo come un segno che il corpo ha bisogno dei nutrienti essenziali per interrompere questa immagine. Perché c'è la perdita dei capelli? In
Chi paga l'inquinamento? Si prevede che la Shell pagherà $ 84 milioni per danni ambientali causati a comunità di agricoltori e pescatori nel Delta del Niger che hanno fatto causa alla compagnia anglo-olandese. Questa è la conseguenza dell'inquinamento causato dalla fuoriuscita di petrolio della multinazionale nel 2008, che ha causato un vero mar Nero in Nigeria. G