Tutto Su Una Vita Sana!

10 piante medicinali di uso consacrato da parte dei brasiliani

Ogni pianta è per qualcosa nella guarigione delle persone - l'importante è sapere cosa usarle e come usarle. Parliamo di meno di 10 piante di comprovato uso medico e ben conosciute dal popolo brasiliano.

Le piante medicinali con il loro potere curativo sono usate dagli esseri umani, e anche dagli animali, nelle informazioni trasmesse di generazione in generazione oltre 70.000 anni fa, dal momento in cui i gruppi umani camminavano attraverso i boschi e i campi, raccogliendo e sperimentando .

Parlo qui del primitivo uomo cacciatore-raccoglitore che, senza conoscenza preliminare, osservando l'uso degli animali - delle piante che non mangiavano perché erano velenose, o di quelle che cercavano quando erano indisposti dal ventre - del potere curativo di foglie, frutti, semi, cortecce e radici.

La scienza nacque da questa stessa sperimentazione, senza conoscenze precedenti, quando l'uomo si fermò e analizzò cosa e perché stava mangiando una simile erba. Molte, se non tutte, le conoscenze che abbiamo oggi sulle piante medicinali e il loro uso sono quindi sorti da prove ed errori, molta osservazione e coraggio di sperimentare.

Tutti i popoli hanno quindi conoscenza dell'uso medicinale delle piante, specialmente di quelle native o spontanee nelle loro terre. Ecco perché parliamo di medicina indigena o, più specificamente, di medicina yanomami, piante medicinali del Minas Gerais o medicina di altre popolazioni indigene e regionali.

Leggi di più:

TRATTAMENTO DELLE PIANTE MEDICHE: SCARICARE IL LIBRO LIBERO

MEDICINA TRADIZIONALE YANOMAMI - MANUALE ON-LINE

Ci sono molti altri libri già compilati e molti, come quelli di cui sto parlando, sono disponibili per il download gratuito in rete.

Oggi parleremo delle piante e del loro uso medicinale più comune per i brasiliani, consacrati dal loro uso empirico di secoli, che aveva già prove scientifiche, in modo inclusivo.

PIANTE MEDICINALI IN BRASILE

Un elenco di piante medicinali utilizzate in Brasile sarebbe troppo lungo per un articolo. Quindi abbiamo scelto 10 selezionati tra quelli di uso consacrato, cioè quello che il brasiliano ha conosciuto da molto tempo e che è passato di generazione in generazione, conoscenza dei suoi usi e benefici.

Queste piante che seguono, è possibile utilizzare senza rischi e con la certezza che faranno l'effetto previsto.

Ma attenzione: anche quando la pianta è troppo conosciuta, usala come indicato e non abusarne mai. La differenza tra ciò che guarisce e ciò che uccide è sempre nella dose che viene usata, nel modo in cui viene preparata.

Un altro suggerimento è, quando si usano piante infestanti (dette anche spontanee perché sono quelle che crescono da sole nei boschi e nei campi), solo raccogli piante che non sono adiacenti a strade o strade che sono cresciute su terreni privi di inquinamento. Usa solo piante che non sono decadute, attaccate da funghi o insetti e frutti che non sono "infestati" o che sono stati morsi dagli uccelli.

Andiamo lì:

  1. jurubeba
  2. cayennensis Stachytarpheta
  3. piantaggine
  4. blow ball
  5. Erba di Santa Maria
  6. mentrasto
  7. Saião
  8. Foglia di pitanga
  9. pariparoba
  10. Cipó de São João

1. Jurubeba - Solanum paniculatum

Jurubeba è buono per

  • fegato
  • pelle (orticaria, psoriasi),
  • febbri
  • debolezza generale dell'organismo

Usato come:

  • la bottiglia, o gocciolante temperato con i frutti, per aprire l'appetito, trattare il fegato, le febbri e purificare il sangue
  • foglie di tè, quando il fegato soffre di sovraccarico di cibo o bevande e per il trattamento dell'erisipela
  • succo di frutta e radici, indicato per trattare cistite, anemia, tumori, ascessi interni, bronchiti e tosse. Ha un'azione diuretica.
  • cataplasma fogliare, per curare ferite e ulcere (uso esterno), per lavare ferite, ulcerazioni, tumori.
  • succo di foglie fresche per il trattamento dell'erisipela
  • decotto di radici, per curare il diabete, costipazione, dispepsia, milza infiammata.
  • foglie macerate e frutti verdi in acqua fredda o vino bianco

Avvertenze:

Jurubeba non deve essere usato per più di 1 settimana, senza interrompere l'uso per un periodo uguale.

2. Gervão - Stachytarpheta cayennensis

Gervão è usato per il trattamento di

  • contaminazione da funghi,
  • febbri,
  • catarro
  • problemi di stomaco
  • controllo della leishmaniosi (ci sono studi su)
  • ha un'azione antifungosa,
  • antibatterico,
  • analgesico,
  • febrifuge e
  • tonico.

Come usare:

  • nel tè, per il trattamento di dolori addominali e di stomaco, per febbre e costipazione, come tonico diuretico e stimolante, in caso di bronchite e catarro del torace, in periodi di ipertensione arteriosa.
  • infusione di gervão (pianta intera) per lavare la testa e abbassare le mestruazioni.
  • gorgoglio macerato con sale da applicare su ascessi e bolle.
  • cottura delle radici, come intonaco di azione curativa sulle ferite aperte
  • macerazione di foglie e radici fresche per la cura dei problemi della pelle
  • sciroppo di gervon per il trattamento di tosse, raffreddore, raucedine e altri disagi del tratto respiratorio.

Prenditi cura del gervão:

  • È abortito,
  • fortemente ipotensivo
  • è controindicato per coloro che sono allergici all'acido acetilsalicilico.

3. Lavorazione del terreno - Plantago major, P. lanceolata, P. ovata, P. tomentosa

Ci sono 4 diverse specie di Plantago, piantaggine, proprietà vegetali:

  • anti-infiammatori,
  • antibatterico,
  • la guarigione,
  • purificazione del sangue,
  • stimolanti del sistema immunitario
  • I semi di Plantago ovata regolano il colesterolo e curano la stitichezza.

Indicazioni per l'uso:

  • intonaco di foglie fresche, per guarire le ferite, per abbassare la febbre, per eliminare le tossine dai morsi di animali velenosi.
  • in foglie di tè e fiori, per curare l'influenza, la diarrea e altre difficoltà derivanti dal raffreddamento o dai virus. Ha un'azione emolliente e fluidificante nei casi di raffreddore nell'apparato respiratorio o nell'apparato digerente.
  • le foglie possono essere utilizzate per il trattamento di tagli e ferite sanguinanti.
  • le foglie fresche e tenere possono essere mangiate in insalata
  • Foglie più vecchie, cotte in zuppe o saltate in padella.
  • Intonaco di foglie vegetali masticate (copertura con una benda di foglie fresche) per trattare le ustioni.
  • pomata crema per ustioni (dopo l'intonaco) e nei problemi della pelle
  • tinture diluite o foglie di tè per lavare le ferite
  • foglie di tè fresche per il trattamento di bolle e acne
  • gargarismi o collutorio con tè per curare ulcere alla bocca, mal di gola, tonsillite, gargarismi
  • tè per lavare i capelli e curare la forfora e problemi del cuoio capelluto

4. Tarassaco - Taraxacum officinale

Il dente di leone ha diversi usi consacrati:

  • ricostituente
  • purificante del sangue
  • diuretico
  • antiscorbutico
  • antiacido e lassativo
  • digestivo
  • stimolante dell'appetito
  • aumenta la produzione di bile
  • epatoprotettivo
  • ha un'azione antireumatica,
  • anti-infiammatori,
  • anti-artritico,
  • anticancro

5. Erba di Santa Maria - Dysphania ambrosioides

L'erba-de-santa-maria ha diversi usi medicinali:

  • mal di stomaco e crampi intestinali
  • vermi
  • emorragia interna
  • diarrea ematica
  • raucedine,
  • bronchite
  • intrappolato freddo
  • angina
  • asma
  • spasmi
  • problemi circolatori
  • contusioni
  • fratture
  • emorroidi
  • piede d'atleta
  • tubercolosi

Come usare:

  • gesso,
  • sciroppo
  • battuto con latte,
  • nel tè o macerato in acqua

Cura da prendere:

  • Ha un'azione abortiva.
  • è altamente tossico se viene superata la dose raccomandata.
  • il suo olio essenziale è letale per l'essere umano.

6. Mentrasto - Ageratum conyzoides

Mentrasto ha diverse indicazioni di uso medicinale:

  • febbri
  • dolori
  • infiammazione
  • reumatismo
  • diarrea
  • febbri
  • debolezza generale
  • problemi del tratto urinario
  • mancanza di mestruazioni
  • artrosi
  • beriberi
  • bronchite
  • forfora
  • catarro
  • gas colico e intestinale
  • crampi uterini
  • contusioni
  • diarrea e dissenteria
  • ferite aperte
  • gonorrea
  • influenza
  • emorragia
  • nel postpartum
  • in menopausa
  • rinite allergica
  • sinusite
  • tensione premestruale,
  • tosse

Come usare:

  • nel tè (infuso e decotto) di tutta la pianta o parti della pianta (foglie, fiori, radici),
  • impiastro e intonaco di foglie e fiori.

Cura quando si utilizza:

  • È controindicato per diabetici, donne in gravidanza, neonati e bambini.
  • L'abuso a dosaggio lo rende epatotossico.
  • Il trattamento prolungato non deve essere continuato per più di 3 settimane senza interruzione.
  • In dosi elevate, per lunghi periodi, può causare crisi ipertensive.

7. Saião - Kalanchoe brasiliensis e Kalanchoe pinnata

Le principali indicazioni sull'utilizzo della gonna sono per i trattamenti di:

  • infezioni polmonari
  • geloni
  • ulcera
  • guarigione
  • gastrite
  • dolori di stomaco
  • indigestione
  • febbre gialla
  • infiammazione delle ovaie
  • vari tumori
  • reumatismo
  • itterizia
  • emorroidi
  • diuretico
  • ridurre il gonfiore delle gambe
  • ipertensione
  • eliminare i calcoli renali
  • condizioni della pelle
  • eruzioni cutanee
  • pruriti
  • irritazioni
  • dermatite ed eczema
  • punture di insetti
  • semplici ustioni
  • verruche
  • foruncoli
  • infiammazione e mal d'orecchi
  • nevralgia

Come usare:

  • Le sue foglie sono utilizzate nella preparazione di tè, unguenti, cataplama, succo o tintura.
  • Il tè è usato per ingestione, gargarismi, lavaggio delle ferite, ustioni, geloni e lesioni da erisipela.
  • La tintura è usata per trattare le verruche.

8. Foglia di pitanga - Eugenia uniflora

Le foglie di pitanga hanno l'uso consacrato in Brasile per:

  • diarrea
  • cattiva digestione
  • agitazione nervosa
  • ipertensione
  • ansia
  • depressione
  • profonda tristezza (ha stimolante azione tonica).

Come usare:

  • in tè o bagni

Avvertenze:

  • le persone arrabbiate non andranno d'accordo con questa pianta.

9. Pariparoba - Piper umbellatum

Il pariparoba ha diverse indicazioni di uso medicinale:

  • problemi digestivi e al fegato
  • trattare il fegato grasso e rafforzare gli organi interni (fegato, pancreas, milza)
  • come una crema, nella protezione dei raggi solari UV
  • trattamenti contro la malaria, morsi di serpente
  • ridurre le placche di colesterolo nelle arterie
  • processi infiammatori
  • ulcere
  • riduzione delle popolazioni di Helicobacter pylori nel nostro corpo.
  • come prevenzione del cancro della pelle
  • rigenerazione della pelle ripristinando l'elastina e migliorando la sua struttura.

Come usare:

Dalle foglie di pariparoba vengono utilizzati steli e radici:

  • Foglie e stelo - hanno azione diuretica, epatoprotettiva, digestiva
  • Radici - hanno un'azione febrífuga
  • Può essere ingerito come foglie di tè e gambo, la radice deve essere asciugata e macinata e preparata nel tè.
  • Le foglie e le radici, tritate, possono essere macerate nel vino per uso come stimolante e tonico stomachico.
  • Brufoli, ustioni, mal di testa e reumatismi sono trattati con impiastro di foglie fresche.

Cura nell'uso del pariparoba:

  • L'abuso nei dosaggi di questa pianta causerà i sintomi che intendi trattare.
  • Dosi estremamente elevate possono provocare infiammazione del fegato, della cistifellea e dei reni.

10. Cipó de São João - Pyrostegia venusta

Il cipó-de-são-joão è popolarmente indicato per i trattamenti di:

  • diarrea
  • dissenteria
  • vitiligine
  • debolezza
  • leukoderma

Come usare:

  • Il suo uso è fatto sotto forma di tè e tintura, come tonici e impacchi.
  • In vitiligine il suo utilizzo è mediante l'applicazione del colorante sulle aree depigmentate a giorni alterni.

Avvertenze:

  • Non puoi ingerire le foglie fresche, sono altamente tossiche.

Raccomandato
Dall'uscita di The Secret, circa dieci anni fa, "attrarre" divenne un verbo particolarmente usato nel senso di portare ricchezza, potere, uomo, donna o la casa dei sogni, e così via. Cambiare la mentalità e ottenere quello che vuoi è il messaggio di fondo del libro. Non che questo concetto non abbia i suoi "fondi reali" ma, in pratica, cambiare il nostro modo di essere non è così semplice come sembra e, allo stesso tempo, il più importante è ottenere i cambiamenti che contano davvero nella vita , per la nostra evoluzione personale in tutti i settori (oggettivamente, non
È difficile perdere peso? La soluzione potrebbe essere nei frutti selvatici, noti anche come bacche e bacche come fragola , mirtillo , mora, uva e uva spina . Mangiare 3 porzioni di questi frutti al giorno aiuta a bruciare i grassi e consumare calorie per produrre energia. Anche il vino rosso sarebbe di grande aiuto, ma il consiglio è di andare direttamente alle uve come fonte di antiossidanti utili per la perdita di peso .
La prima edizione dell'Assemblea Ambientale delle Nazioni Unite ( UNEA ) si è tenuta la scorsa settimana a Nairobi, la capitale del Kenya. Considerato il più grande evento incentrato sull'ambiente, dal momento che Rio +20 - la Convenzione delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile - 2012.
La menta ( Mentha spicat a) è un'erba perenne e resistente, che cresce e si sviluppa facilmente se coltivata nel proprio orto o in vaso . Tollera il terreno sabbioso e l'esposizione diretta al sole, che dovrebbe essere compensata con un'irrigazione frequente. Proprietà e vantaggi Ai principi attivi della menta , vengono attribuite proprietà disinfettanti e cicatrizzanti . S
Stai pensando di realizzare un giardino a casa? Se la primavera ti ha portato questa idea, goditi l'ispirazione perché il giardinaggio è un grande hobby e ti offre diversi vantaggi. Conoscere i principali strumenti e utensili per realizzare un orto domestico in modo pratico e semplice. Non c'è un singolo strumento che dovrebbe essere indicato per fare un giardino a casa. T
L'amaranto è uno pseudo-cereale , vale a dire una pianta che non appartiene alla famiglia dell'erba, ha semi abbondanti, nutrienti, ricchi di proteine e che integra il cibo umano proprio come fanno i cereali. Ma non è solo una pianta, ma un intero genere botanico, l'Amaranthus, all'interno del quale 40 specie sono originarie del nostro continente e almeno 17 specie hanno foglie commestibili utilizzate anche nell'alimentazione umana - sono brodi o carurus.