Tutto Su Una Vita Sana!

11 anni dalla morte di Dorothy Stang: uccisa perché voleva salvare l'Amazzonia

Sono passati 11 anni dalla morte di Dorothy Stang, che ha passato la vita a combattere a fianco delle popolazioni native dell'Amazzonia brasiliana che difendevano le sue terre. Era una monaca missionaria di origine americana la cui presenza disturbava molti.

Il 12 febbraio 2005, è stata colpita sei volte da quando aveva 73 anni nella città di Anapu, nello stato di Pará. Arrivò in Brasile nel 1966 e la sua missione non era solo legata alla religione.

Di fatto, si unì ai movimenti sociali nati nello stato di Pará per frenare la deforestazione in Amazzonia . Dorothy era sempre al fianco dei nativi, dei contadini, dei contadini e degli indiani per difendere le loro terre, ed era un'assassina proprio per questo. Voleva difendere i poveri e allo stesso tempo salvare un territorio devastato giorno dopo giorno dalla deforestazione . Per il suo lavoro, Dorothy è stata definita " Il primo martire della creazione ".

Il suo impegno altruistico può essere riassunto con una frase : "Se oggi qualcosa di grave deve accadere, lascia che accada a me e non agli altri che hanno una famiglia".

Dorothy Stang sognava inizialmente di lavorare come sorella missionaria in Cina, ma dopo aver insegnato nelle scuole di Chicago e Phoenix negli Stati Uniti, è venuta in Brasile per lavorare con altre quattro suore per aiutare i piccoli agricoltori a costruire un futuro indipendente per le loro famiglie.

Anno dopo anno, l'impegno in Brasile è diventato sempre più rischioso per i missionari e le famiglie di piccoli proprietari. Il mondo stava scoprendo le ricchezze che la foresta pluviale amazzonica poteva offrire e gradualmente gli speculatori e i giganti dell'agroindustria cominciarono a sentire i proprietari terrieri chiamarsi il "polmone verde del pianeta".

La foresta pluviale amazzonica ospita il 50% delle specie vegetali del mondo e il 20% delle risorse di acqua dolce del pianeta, grazie ai suoi bacini idrografici. Dorothy Stang ha visto con i suoi occhi l'abbattimento di alberi, incendi e le atrocità degli speculatori rurali.

Il missionario ambientale ha incoraggiato le popolazioni locali a proteggere la foresta e ad affidarsi a tecniche agricole sostenibili . A causa della sua attività che era chiaramente contraria agli interessi dell'agrobusiness, fin dagli anni '90 Dorothy finì nella lista nera dei proprietari terrieri e divenne una persona da eliminare.

Ogni anno in Amazzonia, ambientalisti, agricoltori e difensori dei diritti umani muoiono vittime di omicidi premeditati per eliminare l'opposizione alla distruzione della foresta amazzonica, come sottolineato dalla Congregazione delle Suore di Nostra Signora di Namur, di cui Dorothy Stang era membro.

Dorothy Stang ha ripetutamente chiesto al governo di proteggere gli agricoltori familiari, ma non è mai stato ascoltato fino a quando, il 12 febbraio 2005, due uomini armati la trovarono lungo una strada rurale difficile da raggiungere, a 53 chilometri dal capoluogo della contea di Anapu.

Voleva solo creare una comunità autosufficiente e difendere la foresta. Oggi è un modello di lotta per la difesa dell'ambiente, la cui morte deve essere ricordata da tutti noi affinché la fiamma della speranza non si spenga mai.

Leggi anche:

MARTIRI DELLA FORESTA UCCISI IN DIFESA AMBIENTALE

Foto di origine: Ncr Online

Raccomandato
Che il riscaldamento globale è una realtà creata dall'uomo, nessuno osa discutere - beh, il Ministro della Scienza e della Tecnologia, Aldo Rebelo , sì, ma è una voce isolata. Sembra che, con le altissime temperature osservate nei primi giorni del 2015, la scienza abbia "collegato i punti" e collegato l' effetto serra a questa estate , che potrebbe rivelarsi la più calda e secca dal 1917. Con
Una delle piante più famose è anche una delle più benefiche per la salute. La lumaca, utilizzata da molte generazioni, può essere un ottimo alleato per coloro che vogliono avere capelli belli, sani e forti. Il gel, presente all'interno della pianta, è un potente capillare e può avere mille e una utilità a seconda dello scopo dell'uso. Vuoi
L' uso medico della cannabis per il trattamento di varie malattie viene sempre più studiato. La novità deriva da un recente studio condotto da ricercatori dell'Università del Colorado che hanno scoperto che la cannabis può essere efficace nel ridurre la frequenza degli attacchi di emicrania . Gl
Cosa c'entra l'aglio con la bunting? A parte gli scherzi, l'aglio, Allium sativum , è un tipo di pianta usata da millenni dal genere umano come antibiotico naturale , un antico ed efficace rimedio casalingo. Inoltre, l'aglio è uno dei condimenti più gustosi per diversi piatti. La scienza ha sempre più studiato le proprietà curative di questa medicina tradizionale, poiché è un antiossidante in grado di contribuire alla distruzione dei radicali liberi, responsabile del deterioramento del corpo e delle numerose malattie, tra cui il cancro. Inolt
Uno studio realizzato dall'Agenzia spaziale europea e pubblicato dalla rivista Science, ha rivelato che lo spessore del ghiaccio intorno all'Antartide , il continente ghiacciato, è diminuito di circa il 18% tra il 1994 e il 2012. Le informazioni sono state ottenute tramite i satelliti, che ha monitorato le reazioni del ghiaccio in base ai cambiamenti climatici.
Le relazioni sono uno strumento per l'amministrazione aziendale e servono a organizzare e assistere nella chiarificazione e soluzioni di risorse economiche, amministrative, umane e di tanti altri problemi che una società può avere. Servono per facilitare le fasi seguite da un'azienda, per diagnosticare rischi e nuove possibilità nella sua gestione. P