Tutto Su Una Vita Sana!

12 giugno - Giornata mondiale per combattere il lavoro minorile

Il lavoro minorile è una realtà. Le disuguaglianze sociali e l'assenza di meccanismi per garantire la protezione dei bambini e degli adolescenti lasciano il posto a questa forma di sfruttamento. Tuttavia, questa realtà deve essere cambiata.

La Giornata mondiale contro il lavoro minorile è stata istituita nel 2002 dall'Organizzazione internazionale del lavoro (OIL), un'agenzia legata alle Nazioni Unite (ONU), che si celebrerà il 12 giugno.

L'obiettivo della giornata è attirare l'attenzione delle società e dei governi sulla pratica dello sfruttamento del lavoro minorile, poiché centinaia di milioni di bambini in tutto il mondo, incluso il Brasile, vengono ora sfruttati per lavoro, non godendo dei loro diritti all'educazione, alla salute e al tempo libero.

Molti paesi trascurano questi diritti e quindi è così importante che la società civile diventi consapevole del problema e chieda ai suoi rappresentanti un impegno per combattere il lavoro minorile .

I dati dell'Unicef ​​stimano che circa 168 milioni di bambini siano vittime del lavoro minorile in tutto il mondo . In Brasile, si stima che circa 3 milioni di bambini lavorino nelle attività più disparate, in generale, nel lavoro precario, come la vendita di prodotti ai semafori, i servizi domestici e in campagna. Nel 2015, l'IBGE ha rivelato che 80.000 bambini tra i 5 e i 9 anni lavoravano nel paese.

Pertanto, il Ministero del Lavoro, vicino al 12 giugno, porta avanti campagne e pubblica i suoi programmi per sradicare il lavoro minorile. In Brasile, la National Day to Combat Child Labour è stata istituita dalla legge n. 11.542 / 2007 .

Cosa è stato fatto per combattere il lavoro minorile

Sebbene le statistiche siano allarmanti, esiste un'agenda politica per combattere il lavoro minorile. Il Forum nazionale per la prevenzione e l'eliminazione del lavoro minorile (FNPETI) coordina campagne e mobilitazioni, in collaborazione con altre entità, ogni anno.

Nel 2017, secondo il Network Peteca - No More Child Labour, FNPETI ha realizzato diverse azioni, tra cui:

- La campagna "100 milioni per 100 milioni", che ha portato al Senato Federale il difensore dei diritti umani Kailash Satyarthi, vincitore del Premio Nobel per la Pace nel 2014, per aver rimosso circa 80.000 bambini e adolescenti dai primi lavori e lavori simili alla schiavitù.

- La campagna "Giornata mondiale per combattere il lavoro minorile", che mira a sradicare il lavoro minorile ea combattere l'esclusione scolastica.

sfide

La maggior parte dei bambini e dei giovani che lavorano sono anche fuori dalla scuola . Come la maggior parte della popolazione brasiliana, questa esclusione colpisce soprattutto i neri, gli indiani, i quilombolas e le persone con disabilità. Cioè, la parte più vulnerabile della popolazione brasiliana diventa una facile vittima dello sfruttamento.

Quando il bambino viene accusato di lavorare, smette di frequentare la scuola e viene sottoposta a diversi altri tipi di violazione, secondo Maria Rehder, membro della Campagna nazionale per il diritto all'istruzione, alla rete Peteca.

rinvii

Segnalare la realtà del lavoro minorile, ovvero dare visibilità al problema, alle sue cause e alle sue conseguenze, è un modo per combatterlo.

La Quarta conferenza mondiale sull'eliminazione sostenibile del lavoro minorile ha discusso la questione nel novembre 2017 in un evento cui hanno partecipato oltre 100 paesi con rappresentanti di governi, società civile, lavoratori e datori di lavoro.
Dal Brasile, c'era la rappresentanza dell'Associazione nazionale dei magistrati del lavoro di giustizia (Anamatra).

È fondamentale informarsi sull'idoneità delle società di cui si acquistano o intendono acquistare i prodotti. Informati e non contribuire a nessun tipo di sfruttamento. Consumare meno e meglio!

Condividi questo contenuto, contribuisci alla lotta contro il lavoro minorile!

Raccomandato
Circondato da polemiche , il nuovo ministro dell'Agricoltura, dell'allevamento e dell'offerta del secondo mandato della presidente Dilma Rousseff, Kátia Abreu, ha dichiarato qualcosa che conferma solo la sua visione in linea con l'industria agroalimentare, settore dell'economia che rappresenta, in modo dichiarato.
L'anno 2017, secondo l'astrologia cinese, è stato l'anno del Gallo, e quindi è stato caratterizzato da un sacco di movimento, inventiva e creatività. Ma il ciclo del Gallo sta finendo e ne sta per iniziare uno nuovo! Nel 2018 inizierà il ciclo di Earth Dog e nuove influenze astrologiche si verificheranno nelle nostre vite. Qu
Crowdfound sta guadagnando sempre più spazio come mezzo per condividere esperienze e progetti comuni tra persone diverse. È stata questa concezione a motivare il movimento Action for Happiness (AfH) . Secondo Alex Nunn , a capo del movimento, non ci sono molti forum nella società per discutere le esperienze o la nostra felicità , cioè ciò che lascia noi e gli altri felici. Sugg
Il pomelo ( Citrus paradisi ) chiamato anche natal-orange o cimboa è il più grande di tutti gli agrumi . Il tuo albero può raggiungere fino a 8 metri di altezza e ogni frutto varia tra 1, 5 e 2 kg di peso . Originario del sud-est asiatico, il pompelmo è una pianta che si adatta bene a un'ampia varietà di climi, quindi se vuoi puoi avere una pianta di pompelmo nel giardino di casa tua. Ma
Una bella e affascinante casetta fatta di vetro, legno , pietre di fiume e un tetto a foglie di palma. Costruita per essere La Pepita de Marañon, una locanda a Las Lajas, Panama , per mano dei suoi proprietari, Erika e Fabio, entrambi italiani di Genova. "Ci siamo trasferiti da Genova a Panama nel 2010 e abbiamo costruito un piccolo ostello (o Bed and Breakfast).
Situato nel nord dello stato di Pará , più precisamente nel nord-ovest dell'isola di Marajó , alla foce dell'Amazzonia, la piccola città fluviale di Afuá è conosciuta da molti come la Marajoara di Venezia, perché si trova sulle rive delle acque di tre grandi fiumi della regione; Cajuuna, Afuá e Marajozinho. Visita