Tutto Su Una Vita Sana!

16 Consigli naturali e rimedi per curare l'ustione di ortica

Dicono che quando tocchi un'ortica, dovresti trattenere il respiro in modo da non provare dolore ... Ma è vero? Per chi non lo sapesse, l'ortica è una pianta molto comune in terreni umidi e scuri, ha molte proprietà, ma allo stesso tempo rilascia alcune spine (capelli) che, a contatto con la pelle, rilasciano una sostanza che "brucia".

Per evitare questo problema, ci sono alcuni suggerimenti su cosa fare per non bruciarsi e anche cosa fare se si colpisce un piano del genere. Quindi impariamo cos'è l'ortica, quali sono le sue utilità, dove trovarla e cosa fare quando colpisce un'ortica, compresi i rimedi naturali per curare le ustioni da essa provocate.

indice

  1. Cos'è l'ortica?
  2. Una pianta odiata, eppure amata!
  3. Dov'è
  4. Cosa fare se tocca un'ortica?
  5. Suggerimenti e rimedi naturali contro l'ustione di ortica
  6. Consultare un medico!

1. Che cosa è l'ortica?

L'ortica, o Urtica, è una pianta della famiglia delle Urticaceae, tipica delle regioni temperate, che ha diverse specie, la più nota delle quali è l' Urtica dioica (detta anche orticella) originaria dell'Europa, dell'Africa, dell'Asia e del Nord America. Fu coltivato dal 4000-3000 aC, quando fu utilizzato nella produzione di indumenti e successivamente di carta.

Sia l' Urtiga dioica che l'ortica bianca ( album di Lamium ) sono molto simili, hanno fiori e proprietà benefiche per il corpo, ma l'ortica bianca non ha l'inconveniente di bruciare. Già l' ortica dioica sì, brucia la pelle. Tuttavia, ha più vantaggi ed è il più comune. Quindi ne parleremo di più in questo articolo.

2. Una pianta odiata, ma amata!

Il suo nome deriva dal latino urere che significa "bruciare" a causa del fatto di bruciare la pelle a contatto con esso. A causa di questo molte persone "odiano" le ortiche ma, nonostante il loro aspetto pungente, l'ortica ha molte proprietà benefiche per la salute.

È ricco di vitamine B, C e K, beta-carotene, magnesio, ferro, aminoacidi, proteine, calcio e fosforo.

I benefici dell'ortica vanno dal controllo della caduta dei capelli, anche combattendo l'anemia e attenuando i sintomi della menopausa. Per questo motivo, è molto coltivato fino ad oggi in paesi come la Scozia, ad esempio, che usa l'ortica in uno dei suoi piatti principali.

In Australia gli aborigeni usano le loro foglie come cataplasmi per trattare le distorsioni. Già in Ucraina l'ortica è usata per dipingere le uova di Pasqua verdi.

Oltre a queste utilità, possiamo anche dire che ortica:

  • Elimina i parassiti da altre piante;
  • Aiuta nella decomposizione del concime organico;
  • Migliora la qualità delle piante coltivate vicine ad essa;
  • Viene coltivato per l'estrazione della clorofilla;
  • È usato come foraggio per bovini, uccelli e conigli;
  • Può essere mescolato nella crusca dei polli in modo da depositare più uova.

3. Dove sei

L'ortica è una pianta che si trova praticamente in tutto il mondo. È una pianta erbacea perenne e di solito nasce su terreni incolti, ombrosi e umidi.

4. Cosa fare se tocchi un'ortica?

Le foglie e il gambo dell'ortica sono coperti da peli fragili e cavi che agiscono come un ago ipodermico e contengono una componente chimica che causa disagio e allergia. Il bruciore e il rossore sulla pelle dopo il contatto con l'ortica si verificano a causa delle sostanze rilasciate da quelle microscopiche che esistono nella superficie della pianta.

Secondo alcuni scienziati, l'idea di trattenere il respiro per non bruciare con l'ortica è un mito, ma la spiegazione per lavorare con alcune persone è data dal fatto che, trattenendo il respiro, le sostanze rilasciate da esso non vengono inalate e, di conseguenza, non causare la reazione allergica.

Nonostante questo inconveniente, l'ortica è ampiamente utilizzata in medicina ed estetica a causa delle sue proprietà medicinali e cosmetiche. Pertanto, per approfittarne senza soffrire di ustioni, i professionisti della zona usano i guanti nella raccolta della pianta. Inoltre, basta immergere la pianta in acqua calda per non bruciare più la pelle.

5. Consigli e rimedi naturali contro l'ustione di ortica

Sebbene la puntura e il rossore causati dal contatto con l'ortica siano dolorosi, possono essere trattati con alcune procedure naturali:

  1. Evitare di toccare l'area interessata - Questo non include i graffi, poiché i prodotti chimici irritanti della regione possono essere spinti dentro, causando più dolore e prolungando i sintomi.
  2. Lavare la zona con acqua e sapone - È meglio lavare la zona interessata solo con acqua fredda e sapone, per rimuovere i peli che sono stati lasciati sulla pelle.
  3. Utilizzare un panno pulito - Se non si riesce a lavare immediatamente, utilizzare un panno pulito per rimuovere i peli e le sostanze rilasciate da loro.
  4. Indossare guanti - Spesso non possiamo evitare di toccare o graffiare gli orticoli, ma è necessario non spingere ulteriormente i capelli nella pelle. Pertanto, si raccomanda di usare guanti di plastica o di cotone, specialmente nei bambini che hanno avuto contatti con l'ortica, perché possono ancora trattenere il prurito.
  5. Evitare bagni caldi - Per lo stesso motivo si usano impacchi freddi, perché l'acqua dolce aiuta ad alleviare i sintomi.

Oltre a queste procedure, esistono ancora altri rimedi naturali che possono alleviare i sintomi dell'ustione causata dall'ortica:

  1. Menta : sfregare una foglia di menta o applicare l'infuso fatto con foglie di menta sulla zona interessata.
  2. Argilla - Presente ovunque, anche dove sono nate le ortiche, questo è considerato un rimedio molto efficace per bruciare le ortiche.
  3. Infuso con l'ortica stessa - Sebbene l'ustione sia causata da essa, l'infusione con l'ortica stessa può aiutare a trattare il problema. Basta applicare un po 'di infusione fredda sulla zona interessata.
  4. Perossido di idrogeno - Sebbene non sia una pianta, il perossido di idrogeno è una soluzione economica ed economica che può anche aiutare ad alleviare l'infiammazione e diminuire la reazione allergica causata dall'ortica. Basta applicare un po 'del prodotto con un cotone sulla zona interessata.
  5. Usa le foglie di altre piante - Esistono altri tipi di piante chiamate rumex e impatiens che crescono vicino all'ortica e, quando vengono schiacciati, rilasciano un liquido che aiuta ad alleviare il disagio causato dalla sua combustione.
  6. Usa l'aloe vera - Sia l'aloe vera che i prodotti a base di erbe riducono il rossore e la sensazione di bruciore.
  7. Fai un bendaggio con del nastro adesivo - Incolla il nastro sopra l'area interessata ed estrai come se volessi fare una depilazione, così i peli della pianta che sono rimasti sulla pelle si attaccano al nastro e escono con esso.
  8. Utilizzare un prodotto per la rimozione della cera - La stessa procedura può essere eseguita con una cera per rimuovere i peli se il nastro non si risolve.
  9. Usa impacchi freddi - La temperatura più fredda aiuta ad alleviare il disagio e le punture provocate dal morso.
  10. Applicare una pasta a base di bicarbonato di sodio - Fare una pasta con acqua e bicarbonato di sodio e applicare un leggero colpetto per alleviare i sintomi di ustione.
  11. Rimedi di vendita gratuiti - Se nessuna delle indicazioni naturali funziona, consultare farmacie e farmacie per creme, unguenti o lozioni per uso topico che contengono idrocortisone in quanto aiuta a ridurre il prurito e il rossore.

6. Consultare un medico!

A causa delle sostanze rilasciate dall'ortica (istamina, acetilcolina e acido formico), alcune persone possono avere reazioni diverse, perché alcune sono più sensibili di altre e non devono essere trattate in modo generico. Pertanto, se anche con tutte queste misure, il problema persiste per giorni o è molto intenso, causando ferite, vesciche o eruzioni più grandi sulla pelle, cercare immediatamente un medico per essere trattato con un altro tipo di medicinale.

Su questa magnifica pianta, sarebbe interessante leggere anche:

VARI URINALI, MANGIARE, BRUCIARE, ALTRO NUTRIENTE-BIANCO: PROPRIETÀ MEDICINALI E COME USARE GIALLO PER PROBLEMI RENALI E INFEZIONI DA TRATTAMENTO URINARIO: TUTTI I BENEFICI, COME USARE IN CUCINA E GUARIGIONE

Raccomandato
Dove non c'è raccolta e trattamento delle acque reflue la soluzione migliore è ancora la tradizionale fossa settica . E questa soluzione può essere migliorata utilizzando le piante per la filtrazione secondaria e la decontaminazione. Questa conclusione tecnica è stata oggetto della conferenza "Introduction to Ecological Sanitation", realizzata da Rodolfo Almeida, ambientalista e presidente della Società ecologica Friends of Embu - SEAE, in Embu das Artes , recentemente. La
La banana, nonostante provenga dall'Asia, è uno dei frutti più prodotti e consumati in Brasile. Mangiamo circa 27 chili di banana all'anno! Oltre ad essere molto sano, è pieno di vitamine A, B1, B2, C, calcio, potassio, ferro, fosforo e fibre. Può essere mangiato in molti modi, crudo, al forno , fritto , nel mezzo di altri alimenti, o anche come spuntino , come patatine di banana ! Le
Piccolo e davvero carino. È il polpo più adorabile del mondo . Con i suoi grandi occhi, le orecchie mobili e un corpo gelatinoso rosa, sembra un incrocio tra un fantasma di Pac-Man e un Pokemon. Ma non chiedere come si chiama, perché finora questo polpo non ha ancora un nome. Questo animale è così bello che questa caratteristica potrebbe diventare parte del suo "documento di identità" scientifico e chiamarsi " Opisthoteuthis adorabilis ."
Secondo te, il gatto nella foto sale o scende le scale? Le persone amano le illusioni ottiche , che su internet hanno causato una nuova mania. Dopo l'abito dai colori incerti, la nuova sfida che sta facendo impazzire il web è questa storia felina. Apparentemente, un anonimo mise quella immagine su Imgur cinque giorni fa e aveva 13.
Situato nel nord dello stato di Pará , più precisamente nel nord-ovest dell'isola di Marajó , alla foce dell'Amazzonia, la piccola città fluviale di Afuá è conosciuta da molti come la Marajoara di Venezia, perché si trova sulle rive delle acque di tre grandi fiumi della regione; Cajuuna, Afuá e Marajozinho. Visita
I polmoni della maggior parte di noi sono continuamente esposti a fumo, inquinamento atmosferico e molte altre sostanze che, sfortunatamente, respiriamo nei vari ambienti che frequentiamo. Ma la natura può aiutarci a purificare questi importanti organi per espellere la maggior parte delle tossine che respiriamo ogni giorno.