Tutto Su Una Vita Sana!

La spugna per lavastoviglie è l'oggetto più sporco in cucina?

La spugna per lavare i piatti è probabilmente uno degli oggetti più sporchi e pieni di batteri nelle nostre cucine. È anche probabile che sia uno dei più contaminati dai germi in tutta la casa .

Lo ha detto il dottor Philip Trieno, uno scienziato del dipartimento di microbiologia e patologia della NYU Langone e autore di "The Secret Life of Germs". Secondo la sua opinione, la gente di solito risciacqua le spugne per piatti, che non le disinfettano .

Quando si rimuovono gli avanzi di cibo da piatti sporchi, taglieri, padelle, ecc., Secondo l'esperto, qualsiasi agente patogeno può rimanere nella spugna bagnata. La spugna viene solitamente lasciata bagnata sulla parte superiore del lavandino fino al suo prossimo utilizzo. Qui, i batteri sono in grado di moltiplicarsi a un ritmo sorprendente, fino a una volta ogni 20 minuti.

Secondo l'esperto, al fine di evitare infezioni, come E. coli, si dovrebbe pulire accuratamente sia la spugna da cucina che i taglieri. "Sapone e acqua non uccidono i germi", - ha detto l'esperto, aggiungendo che lavare i piatti con una spugna sporca, in realtà non lo pulisce, ma lo arricchisce di germi.

Ha anche sottolineato che il cattivo odore della spugna indica la presenza di germi e suggerisce l'uso di candeggina per disinfettarlo, ma la candeggina non deve essere riutilizzata e qui sorge un problema ambientale, poiché è un prodotto inquinante, oltre ad essere potenzialmente pericoloso per la salute. L' alternativa ecologica per la pulizia delle spugne consiste nell'utilizzare il perossido di idrogeno, mescolando una parte di perossido di idrogeno con una di acqua, lasciando la spugna in ammollo per almeno 15 minuti.

Abbiamo davvero bisogno di avere paura dei germi di spugna del lavaggio dei piatti? Probabilmente no, ma anche la spugna puzzare male non può! Prima di dover gettare via la spugna a causa del cattivo odore, non fa male a disinfettarla con il perossido di idrogeno, vero?

Leggi anche: articoli per la pulizia naturale che non puoi permetterti di tenere a casa

Raccomandato
La città brasiliana di Belém , capitale dello stato del Pará, ha appena ricevuto il titolo mondiale di Città creativa della gastronomia dall'Unesco , un'agenzia delle Nazioni Unite, aggiudicata in conflitto con 47 altre città di 33 paesi membri della Rete di Città creative dell'Unesco . Il t
Una pianta delicata che richiede attenzione e precauzioni , ma può durare a lungo. Parliamo di orchidee, ma questa volta per denunciare due pratiche: il commercio di specie rare e il loro uso culinario . A causa di entrambe le pratiche oggi, le orchidee più belle e rare sono minacciate di estinzione .
Ciò che la "situazione" non è stata in grado di approvare in plenaria (con l'azione di blocco dei deputati che difendono l'Amazzonia, contro i contadini) è stato raggiunto il 24 maggio, quando Brasilia ha preso fuoco (con il movimento popolare nelle strade per protestare contro le misure che distruggere il nostro ritiro). S
Il tè ai fiori di ibisco apporta numerosi benefici e benefici alla nostra salute. Anche se ci sono alcune controindicazioni, il tè di ibisco è in grado di aiutare la digestione , abbassare la pressione sanguigna , rafforzare il sistema immunitario e combattere ancora i problemi infiammatori . Può facilmente ridurre il rischio di vari tumori e aiuta anche a curare le malattie del fegato. Ma
In pochissimo tempo sarà un crimine fare buchi per piercing o tatuaggi di animali domestici in tutto lo stato di New York . Il progetto di legge è stato infine firmato dal Governatore Andrew Cuomo, e entrerà in vigore in 120 giorni. "È semplicemente crudele", ha detto Linda Rosenthal, membro dell'Assemblea legislativa. Me
Dalla vita condizionata dai social network all'ossessione per la bellezza, ecco 10 illustrazioni che ci faranno riflettere sulla nostra vita quotidiana: la vita moderna con tutti i suoi limiti, gli affari correnti, la politica, il nostro rapporto con il proprio corpo e la natura . Nato a Milano, Marco Melgrati è un illustratore freelance che vive a Città del Messico e lavora per riviste americane, italiane e messicane.