Tutto Su Una Vita Sana!

L'importanza del carbonio per mantenere la vita sulla terra

Sebbene in natura il carbonio si possa trovare solo sotto forma di carbonio nero - carbonio; grafite o diamante, circa 18 esseri viventi su 100 sul pianeta oggi sono fatti di carbonio, inclusi te e me. Anche piante e animali.

A causa di questo elemento comune, il fatto è che il carbonio partecipa al fabbisogno metabolico di questi organismi. Puoi ingerire il carbonio attraverso i carboidrati, che sono presenti, tra gli altri: pane, pasta, riso, patate, frutta e verdura. Questo perché, grazie al ciclo del carbonio, producono la sostanza attraverso la fotosintesi.

Non c'è da stupirsi, perché il carbonio è così essenziale per la vita, la chimica organica si basa sul composto di carbonio .

Il carbonio è considerato il più grande cattivo dal riscaldamento globale, perché bruciando combustibili fossili si genera anidride carbonica, che si accumula nell'atmosfera, trattenendo il calore della radiazione solare che raggiunge la superficie terrestre. In natura, ciò che bilancia la relazione tra carbonio e ambiente è la fotosintesi, ma quando l'attività umana ha iniziato a inquinare di più, le piante e le alghe non erano più in grado di contenere il processo di accumulo di eccedenza di carbonio nell'atmosfera, nel cosiddetto "effetto serra".

Il carbonio ha una caratteristica importante: poiché tutta la materia presente sul pianeta non è né creata né distrutta, c'è una quantità limitata di carbonio disponibile. Da qui deriva l'intera importanza dell'elemento per la vita: è una parte essenziale, cioè è la base chimica per le molecole degli organismi viventi - che sono ancora composte da lipidi, DNA e proteine.

Dal prodotto della fotosintesi - il processo in cui l'energia del sole si combina con il carbonio per produrre ossigeno - gli animali possono convertire il cibo in energia per rimanere vivi e attivi.

Il carbonio forma pelle, capelli, unghie, foglie, tra gli altri. Quando un organismo muore, questo materiale viene restituito all'ambiente e riassorbito da altri organismi. Questo perché i microrganismi responsabili della decomposizione stessa restituiscono carbonio all'atmosfera come anidride carbonica. Chi avrebbe pensato che anche la morte sarebbe inquinante, no?

Leggi anche:

QUATTRO PIANTE RIVELANO SE L'ARIA È INQUINATA

FORESTE TROPICALI ASSORGONO ANCHE IL BIOSSIDO DI CARBONIO COME AVEVO PENSATO

COSA SUCCEDE CON IL CARBONIO QUANDO I BAMBINI VIVONO MUORE?

Fonte della foto: freeimages.com

Raccomandato
Ieri, 31, MP 759 - di regolarizzazione della terra - è stato approvato al Senato - che annuncia la fine della riforma agraria e apre le fertili terre brasiliane per l'estirpazione del capitale internazionale - che pone fine alla funzione sociale della terra. Certo che è di interesse per i contadini, non c'è dubbio! N
Il mais è un cereale della famiglia delle Poaceae , cugino di grano, avena e riso - il suo nome scientifico è Zea mays . Per 7 mila anni, il mais è stato nel cibo umano che occupa uno spazio molto importante, specialmente nelle popolazioni dell'America Latina, regione da cui proviene. Conosciamo il mais domestico, i grani grassi, i tondi ei gialli e altri tipi, regionali, ma ce ne sono molti altri, colorati, autoctoni, semi creoli. I
Dopo un calo delle basse temperature prevalso in gran parte del paese, l' inverno tanto atteso è arrivato in Brasile - ufficialmente iniziato il 21 giugno - e, nonostante il momento romantico, ritirarsi sotto il ponte, per essere vicino ai propri cari, molti stanno già cominciando a preoccuparsi dei mali che le temperature in calo possono causare .
Prima di rispondere alla domanda del titolo, facci capire di più sull'occhio umano. C'è una sottile membrana trasparente chiamata cornea che circonda la parte anteriore del bulbo oculare. Dietro di lei sono l'iride e la pupilla che si dilata o si contrae secondo l'incidenza della luce.
Cos'è la claustrofobia? La claustrofobia è una fobia, cioè una paura, una repulsione o un'avversione, che si manifesta in situazioni di reclusione, cioè in luoghi chiusi o difficili da uscire. Il termine deriva dal latino claustrum , "luogo chiuso" e il greco φόβος, phobos , "fobia". Le pers
Siamo d'accordo che l' incontro che è successo a New York ha tutto per essere un successo. Uno perché il buco nello strato di ozono è stato recentemente segnalato, che è stato in gran parte attribuito al Protocollo di Montreal del 1987, che rafforza l'idea che gli accordi internazionali per una causa comune possano avere grandi risultati . Un