Tutto Su Una Vita Sana!

Le Paralimpiadi sono finite, ma hanno lasciato un importante retaggio

Il discorso dei media deve coinvolgere il pubblico per attirare l'attenzione. A tal fine, i media utilizzano varie strategie per sedurre il pubblico facendo uso di etichette spesso stereotipate e con una forte carica emotiva . La copertura dei Giochi Paralimpici di Rio 2016 utilizzava molte etichette con cui gli atleti avevano poca identificazione.

Etichette come "super-atleti" e "eroi" non hanno trovato eco negli atleti Paralimpici, che vogliono essere considerati quello che sono: atleti ad alte prestazioni, che si sforzano di ottenere le migliori prestazioni nei loro sport. Gli atleti paralimpici che sono nati o no con una disabilità hanno dovuto affrontare molti pregiudizi, e questa è la più grande eredità che hanno dato a tutti noi durante i Giochi. Il Segretario speciale per i diritti delle persone con disabilità al MJC, Rosinha da Adefal, ritiene che. Per lei, il principale lascito dei Giochi Paralimpici di Rio 2016, oltre a promuovere la costruzione di spazi accessibili, è il cambiamento culturale nella società brasiliana, che ha avuto con l'evento l'opportunità di conoscere la vita delle persone con disabilità e quanto è importante promozione dei diritti per questa parte della popolazione.

Nelle Paralimpiadi i record di Rio 2016 sono stati infranti e le performance ad alto livello sono state presentate in blocchi, corsie e piscine, dimostrando l' alto livello di competizione . Sebbene il discorso ben intenzionato di Carlos Arthur Nuzman alla cerimonia di apertura dei Giochi abbia esaltato gli atleti come "superumani", non si vedono in questo modo.

Come ogni atleta, i concorrenti Paralympics hanno una lunga routine di allenamento per ottenere le migliori prestazioni. I media e la società hanno esaltato le prestazioni degli atleti come esempi di superamento di disabilità fisiche o mentali. Tuttavia, come spiega Guilherme Camargo, un atleta della squadra brasiliana di rugby su sedia a rotelle, riguardo all'EBC, le difficoltà degli atleti sono già state superate . Il loro momento presente è un altro. "Oggi siamo abituati al nostro infortunio, adattato, siamo atleti ad alte prestazioni." Dopo essere stato paralizzato in un incidente d'auto nel 2007, Guilherme dice che questo ostacolo è già stato superato da lui. mondo nella sua modalità e di avere il riconoscimento che lo sport paralimpico è visto come ad alte prestazioni.

La routine di un atleta paralimpico è la stessa di un atleta olimpico. Il nuotatore brasiliano André Brasil crede che la realizzazione dei giochi nel paese sia stata una grande opportunità per rivelarlo alla società. "Qual è la differenza tra la gente e la paura di parlare della persona disabile o della persona handicappata ? È un momento speciale che viviamo nel nostro paese, di trasformazione culturale, un momento in cui le persone vogliono capire di più su ogni modalità adattata. È il momento in cui dobbiamo romperne un po '", sostiene André.

Il silenzio e l'occultamento sono strumenti per mantenere l'ignoranza sulla vita delle persone con disabilità e quindi rafforzare i pregiudizi. Il nuotatore dice ancora: "Lo sport è salute, ma quanto sarebbe bello promuovere la salute e l'educazione per un bambino, con o senza disabilità e generare opportunità? Prendiamo alcune di queste terminologie dal politicamente corretto, dalla destra, dal torto. "

Lo schermidore paralimpico Rodrigo Massarutt, paralizzato nel 2005 in un incidente motociclistico, non pensa di essere più speciale di qualcun altro, non un esempio. Si considera uguale a chiunque, entro i propri limiti . Dice: "All'inizio pensavo di non aver sentito la mia vita, ma vedi che l'essere umano è adattabile a tutto".

Ciò dimostra che tutti noi, in modi diversi, abbiamo ostacoli da superare nella vita . Alcuni in sedia a rotelle, come Rodrigo, e altri no, ma con le loro sfide vivendo e affrontando. Come dice Rodrigo: "Penso che tutti abbiano difficoltà, penso che tutti siano superumani".

eredità

Le persone con disabilità affrontano discriminazioni sul lavoro, a scuola, nella società, purtroppo e ancora molto. L'eredità che ci piacerebbe davvero che questo evento ci lasci sarebbe un cambiamento di cultura nelle nostre menti. " La vera eredità che le Paraolimpiadi lasceranno è un cambiamento culturale nel Paese: i giochi devono portare un cambiamento di atteggiamento nei confronti della persona disabile, dobbiamo rispettare le differenze e promuovere l'uguaglianza in modo da poter garantire la piena partecipazione delle persone con disabilità nella società ", ha affermato Rosinha da Adefal, segretario speciale per i diritti delle persone con disabilità presso il Ministero della giustizia e della cittadinanza.

E lo sport è questo, il superamento, la cooperazione, il lavoro di squadra. Una bellissima ispirazione per lasciarci come esempio.

Particolarmente adatto a te:

PARALYPPED: BAKA CORRE PIÙ VELOCE DEL GOLD RECORD OLYMPICO E SUGGERIMENTI

IL FESTIVAL NON E 'STATO FATTO: ANCHE SPORTIVA ANCORA PIÙ INSPIRANTE INIZIA IL 7 SETTEMBRE

CI SONO I GUERRIERI PARALIMPICI NEL RIO 2016

Raccomandato
Con la sua forza di volontà è riuscita a sfidare un mondo competitivo e crudele dove se non sei perfetto, sei fuori. Questo modello, nonostante una grave malattia che sfigurasse il corpo, ha conquistato il mondo della moda. Melanie Gaydos ha 28 anni e ha sofferto di una rara malattia genetica, displasia ectodermica e alopecia ma, sebbene il suo aspetto non rifletta l'immagine imposta dal mondo della moda, oggi è una modella molto popolare. E
Può essere considerato un dinosauro ancora vivo, che nuota ancora nei nostri mari. È un tipo di squalo con una testa di serpente e 300 denti affilati. Scienziati europei lo avvistarono durante un progetto di ricerca al largo delle coste del Portogallo. Gli oceani nascondono sorprese inusuali. Sebbene siamo avanzati con la ricerca, ci sono ancora molti misteri nascosti in profondità nel mare. C
Lo sapevi che oggi è il Columbus Day , l' anniversario dello sbarco di Cristoforo Colombo in America. La data segna l'inizio della conquista di un intero continente, con lo shock dei coloni europei con le popolazioni indigene finora sconosciute. Dobbiamo cogliere la data per ricordare queste civiltà che ancora lottano per sopravvivere.
Se tutti pensassero come due bambini seduti al tavolo, non ci sarebbe più fame nel mondo . Perché hanno una conoscenza innata della condivisione. In questo modo è stato svelato un esperimento sociale, denominato Sharing Experiment , realizzato dall'associazione Action Against Hunger. 20 paia di bambini affamati erano seduti al tavolo, di fronte a un piatto coperto . N
In uno degli incontri tra l'Unione, i governi degli stati di Minas Gerais e Espírito Santo e le compagnie minerarie Samarco, Vale do Rio Doce e BHP Billiton, è stato concordato di creare una fondazione privata per essere responsabile della realizzazione delle azioni di compensazione per il miglioramento della diga Fundão , a Mariana (MG). N
La Settimana mondiale per l'allattamento al seno , che si svolgerà tra l'1 e il 5 agosto, chiarirà alcuni dubbi comuni tra le madri riguardo l'allattamento. La gravidanza e la nascita di un bambino sono momenti di scoperta per la donna. Queste sono fasi di sfide e anche di molti dubbi. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e il Ministero della Salute raccomandano che l'allattamento al seno dovrebbe avvenire nei primi sei mesi di vita del bambino, almeno. S