Tutto Su Una Vita Sana!

Le Paralimpiadi sono finite, ma hanno lasciato un importante retaggio

Il discorso dei media deve coinvolgere il pubblico per attirare l'attenzione. A tal fine, i media utilizzano varie strategie per sedurre il pubblico facendo uso di etichette spesso stereotipate e con una forte carica emotiva . La copertura dei Giochi Paralimpici di Rio 2016 utilizzava molte etichette con cui gli atleti avevano poca identificazione.

Etichette come "super-atleti" e "eroi" non hanno trovato eco negli atleti Paralimpici, che vogliono essere considerati quello che sono: atleti ad alte prestazioni, che si sforzano di ottenere le migliori prestazioni nei loro sport. Gli atleti paralimpici che sono nati o no con una disabilità hanno dovuto affrontare molti pregiudizi, e questa è la più grande eredità che hanno dato a tutti noi durante i Giochi. Il Segretario speciale per i diritti delle persone con disabilità al MJC, Rosinha da Adefal, ritiene che. Per lei, il principale lascito dei Giochi Paralimpici di Rio 2016, oltre a promuovere la costruzione di spazi accessibili, è il cambiamento culturale nella società brasiliana, che ha avuto con l'evento l'opportunità di conoscere la vita delle persone con disabilità e quanto è importante promozione dei diritti per questa parte della popolazione.

Nelle Paralimpiadi i record di Rio 2016 sono stati infranti e le performance ad alto livello sono state presentate in blocchi, corsie e piscine, dimostrando l' alto livello di competizione . Sebbene il discorso ben intenzionato di Carlos Arthur Nuzman alla cerimonia di apertura dei Giochi abbia esaltato gli atleti come "superumani", non si vedono in questo modo.

Come ogni atleta, i concorrenti Paralympics hanno una lunga routine di allenamento per ottenere le migliori prestazioni. I media e la società hanno esaltato le prestazioni degli atleti come esempi di superamento di disabilità fisiche o mentali. Tuttavia, come spiega Guilherme Camargo, un atleta della squadra brasiliana di rugby su sedia a rotelle, riguardo all'EBC, le difficoltà degli atleti sono già state superate . Il loro momento presente è un altro. "Oggi siamo abituati al nostro infortunio, adattato, siamo atleti ad alte prestazioni." Dopo essere stato paralizzato in un incidente d'auto nel 2007, Guilherme dice che questo ostacolo è già stato superato da lui. mondo nella sua modalità e di avere il riconoscimento che lo sport paralimpico è visto come ad alte prestazioni.

La routine di un atleta paralimpico è la stessa di un atleta olimpico. Il nuotatore brasiliano André Brasil crede che la realizzazione dei giochi nel paese sia stata una grande opportunità per rivelarlo alla società. "Qual è la differenza tra la gente e la paura di parlare della persona disabile o della persona handicappata ? È un momento speciale che viviamo nel nostro paese, di trasformazione culturale, un momento in cui le persone vogliono capire di più su ogni modalità adattata. È il momento in cui dobbiamo romperne un po '", sostiene André.

Il silenzio e l'occultamento sono strumenti per mantenere l'ignoranza sulla vita delle persone con disabilità e quindi rafforzare i pregiudizi. Il nuotatore dice ancora: "Lo sport è salute, ma quanto sarebbe bello promuovere la salute e l'educazione per un bambino, con o senza disabilità e generare opportunità? Prendiamo alcune di queste terminologie dal politicamente corretto, dalla destra, dal torto. "

Lo schermidore paralimpico Rodrigo Massarutt, paralizzato nel 2005 in un incidente motociclistico, non pensa di essere più speciale di qualcun altro, non un esempio. Si considera uguale a chiunque, entro i propri limiti . Dice: "All'inizio pensavo di non aver sentito la mia vita, ma vedi che l'essere umano è adattabile a tutto".

Ciò dimostra che tutti noi, in modi diversi, abbiamo ostacoli da superare nella vita . Alcuni in sedia a rotelle, come Rodrigo, e altri no, ma con le loro sfide vivendo e affrontando. Come dice Rodrigo: "Penso che tutti abbiano difficoltà, penso che tutti siano superumani".

eredità

Le persone con disabilità affrontano discriminazioni sul lavoro, a scuola, nella società, purtroppo e ancora molto. L'eredità che ci piacerebbe davvero che questo evento ci lasci sarebbe un cambiamento di cultura nelle nostre menti. " La vera eredità che le Paraolimpiadi lasceranno è un cambiamento culturale nel Paese: i giochi devono portare un cambiamento di atteggiamento nei confronti della persona disabile, dobbiamo rispettare le differenze e promuovere l'uguaglianza in modo da poter garantire la piena partecipazione delle persone con disabilità nella società ", ha affermato Rosinha da Adefal, segretario speciale per i diritti delle persone con disabilità presso il Ministero della giustizia e della cittadinanza.

E lo sport è questo, il superamento, la cooperazione, il lavoro di squadra. Una bellissima ispirazione per lasciarci come esempio.

Particolarmente adatto a te:

PARALYPPED: BAKA CORRE PIÙ VELOCE DEL GOLD RECORD OLYMPICO E SUGGERIMENTI

IL FESTIVAL NON E 'STATO FATTO: ANCHE SPORTIVA ANCORA PIÙ INSPIRANTE INIZIA IL 7 SETTEMBRE

CI SONO I GUERRIERI PARALIMPICI NEL RIO 2016

Raccomandato
I gringos amano , vogliono vedere come viviamo, hanno l'immagine romantica che la favela, nonostante i rimpianti, sono luoghi incredibili dove le persone sono felici. L'apertura delle favelas agli usi turistici e culturali potrebbe essere buona anche per gli abitanti di questi luoghi? Per uno studio del FAU-USP ha cercato di elaborare questa ipotesi
Camapu, fisalis o cape-juá è molto comune qui nel nostro paese, in diverse regioni. In realtà, ci sono due specie: la Camapu ( Physalis pubescens ) e la Juá de capote ( Physalis angulata ), con caratteristiche diverse che possono essere facilmente coltivate qui. Ma la cosa interessante è che la scienza sta studiando questa pianta perché aiuta nel recupero dei neuroni e quindi delle malattie neurodegenerative come l'Alzheimer, il Parkinson e molti altri. I ri
Chi, da bambino (e già adulto), non era affascinato da una scena cinematografica in cui c'era uno splendido Golden Retriever che correva sulla spiaggia e faceva il bagno in mare? Su molte spiagge è vietato ai cani di spostarsi attraverso la sabbia e entrare in acqua per motivi di igiene. Ma dalla loro parte, quali sono i rischi che i cani possono soffrire andando in spiaggia?
Guarda l' aurora boreale , che sogno! Il fenomeno ottico che normalmente si verifica nei mesi da settembre a marzo può essere visto in un modo molto speciale. Un vero lusso! In Norvegia , in una delle zone naturali più belle della terra, nel mezzo dei fiordi norvegesi, emerge il nuovo eco-hotel ecologico , progettato da un team di architetti olandesi .
Il pepe nero ( Piper nigrum ) è il seme dell'albero del pepe, l'albero indiano, una delle spezie culinarie più utilizzate al mondo . In un primo momento, il pepe è stato usato come conservante alimentare perché ne impedisce la facile degradazione. È una spezia aromatica, con un vasto uso di medicinali. Con
Ci sono voluti molti anni di attesa e molta sensibilizzazione (che è ancora lontana dall'essere conclusa), ma alla fine le emissioni di CO2 sono rimaste stagnanti senza che il mondo debba attraversare una crisi o una recessione economica, fattori che, naturalmente, influenzare la produzione e l'emissione di gas serra nell'atmosfera terrestre.