Tutto Su Una Vita Sana!

Cause, trattamenti e come prevenire

Fanno parte della vita di tutti, in misura maggiore o minore. Tuttavia, anche se funzionano come una sorta di protezione della pelle contro le aggressioni ambientali e il controllo della temperatura, i capelli danneggiano entrambi i sessi: negli uomini è il rituale di dover sempre radersi, nelle donne, il tempo dell'epilazione non sono i momenti più piacevoli.

A volte può succedere, perché i capelli si bloccano, e poi il fastidio si raddoppia. Pertanto, è importante sapere bene quali sono per quelli incarniti, come trattarli e prevenirne l'occorrenza . Vedi sotto per maggiori informazioni sull'argomento.

Cosa causa i peli incarniti

Il problema si verifica quando i capelli non riescono a trovare il passaggio per nascere correttamente, e cresce "dentro", generando un processo infiammatorio . Nella maggior parte dei casi, i peli incarniti causano solo disagio estetico, ma a seconda dei casi, possono causare dolore e prurito nella zona interessata.

Raramente, può significare un disturbo più serio: solitamente, solo quando i capelli si bloccano molto frequentemente, può indicare una malattia chiamata follicolite, che causa questa infiammazione e può portare a problemi più grandi, come le infezioni.

Come gestire l'inceppamento

Normalmente, i peli incarniti scompaiono naturalmente, ma alcune misure possono aiutare a trattare il problema più rapidamente, come esfoliazione, impacchi con acqua calda e l'uso di alcuni unguenti.

Non spingere mai i capelli che sono bloccati con una pinza o con l'unghia, poiché ciò potrebbe infiammare ulteriormente la regione. Nel caso di esfoliazione, si consiglia di applicare una miscela di olio d'oliva con lo zucchero nella zona interessata, massaggiando con movimenti circolari, quindi risciacquare.

È anche possibile utilizzare impacchi caldi di acqua, che aiutano a stimolare la circolazione sanguigna, a aprire i pori e ad ammorbidire la pelle. Per fare ciò, inumidire un asciugamano con acqua tiepida e premere i capelli incarniti per dieci minuti. Fallo ogni giorno

Già nei casi di creme, gli unguenti dell'acne possono aiutare a curare quelli incarniti, purché in concomitanza con l'esfoliazione. Questo può aiutare a ridurre il gonfiore causato.

Come prevenire con le marmellate

Alcune misure preventive possono essere molto efficaci nella lotta contro i peli incarniti. Conosci alcuni:

esfoliazione

Esfoliare la pelle una o due volte è un modo per eliminare le cellule morte della pelle e altre impurità. Una buona soluzione è mescolare tre cucchiai di olio extravergine di oliva, 2 cucchiai di miele e ½ tazza di zucchero e passare nella pelle, massaggiando con movimenti circolari. Quindi risciacquare e idratare.

Adotta le buone abitudini al momento dell'epilazione

Prima e dopo l'epilazione, è importante lavare l'area con acqua tiepida e sapone idratante per disinfettare la pelle e ammorbidire i capelli. L'acqua fredda può anche essere utilizzata in quanto aiuta a chiudere i pori. Solo cera con la pelle bagnata, evitare di riutilizzare la lama e passare il dispositivo solo nella direzione della pelle nuda, e fare attenzione a non ferirlo.

Evitare la depilazione con lama di rasoio o crema per l'epilazione

Anche se ogni corpo reagisce in un modo ai modi di rimozione dei capelli, il più delle volte il metodo migliore per depilare è con cera calda o fredda, in quanto questa procedura rimuove i peli dalla radice. Le creme depilatorie non sono molto indicate, proprio perché fanno una depilazione superficiale, lasciando i capelli più inclini a rimanere incastrati.

Evitare indumenti stretti

Le parti molto strette e le fibre sintetiche non lasciano respirare la pelle e possono facilitare il verificarsi di peli incarniti.

Vedi nel video sotto una ricetta casalinga di esfoliante pre depilatoria naturale:

Particolarmente adatto a te:

ESFOLIANTE CASEIRO: 4 RICETTE NATURALI E SEMPLICI

FAI DA TE PRODOTTI DI BELLEZZA USANDO LE COPERTURE DI FRUTTA

COME RESPIRARE CON GLI INGREDIENTI CHE AVETE A CASA

Raccomandato
I numeri sono spaventosi: l'Unified Health System registra ogni anno 147.691 casi di donne vittime di violenza sessuale, fisica o psicologica. In altre parole, ci sono 405 casi al giorno, 1 ogni 4 minuti . L'informazione è stata presa dalla Mappa della violenza - Omicidio delle donne e compilata nel rapporto di Marco Antônio Carvalho per l'Estadão. D
A questo proposito, chiariremo le possibili cause del sintomo di formicolio che può verificarsi in varie parti del nostro corpo e per vari motivi. Parliamo soprattutto del formicolio nelle mani, perché le mani e le braccia contengono un gran numero di terminazioni nervose e qualsiasi cambiamento che interessa questi vari nervi può innescare formicolio o intorpidimento in queste parti del corpo. I
Perdere peso o seguire una dieta è troppo complicato per molte persone. Tuttavia, sarebbe sufficiente iniziare con qualche consiglio che qualsiasi specialista sarebbe pronto a dare, perché di base e universale. Perdere qualche chilo di troppo o mantenere il peso ideale. Elimina la circonferenza intorno alla vita o guadagna la massa muscolare.
Buone notizie per il Brasile: il governo, attraverso il Ministero della Salute e l'Agenzia nazionale per la salute supplementare, ha approvato nuove regole volte a ridurre il numero di cesarei e promuovere il parto naturale . Secondo la nuova regola , gli utenti possono chiedere i loro piani sanitari, le percentuali di taglio cesareo e le nascite normali per struttura sanitaria e medico
Un accordo è stato siglato lunedì scorso tra i ministeri dell'Ambiente e della Giustizia insieme alla Banca nazionale per lo sviluppo (BNDES), che prevede la creazione e l'equipaggiamento della Società di gestione ambientale , che sarà composta dal Sicurezza per combattere la deforestazione illegale della foresta amazzonica. Pi
Durante la gravidanza , è essenziale che la donna mangi sano , perché il bambino dipende da questo per il suo buon allenamento. È inoltre necessario tenere conto della maratona, dopo 9 mesi, con l'arrivo del bambino: meno sonno e un'intensa attività di cura nei primi mesi di vita del bambino. Al