Tutto Su Una Vita Sana!

Pesava per la prima volta tutta la plastica degli oceani: 269.000 tonnellate

Un mare di plastica . Molti rifiuti invadono mari e oceani, difficili da quantificare perché a volte " scompaiono " nello stomaco di pesci e uccelli, ma per la prima volta uno studio è stato in grado di pesare la quantità di plastica che affligge il nostro oro blu Ed è 10 volte più alto di quanto si pensasse in precedenza.

Circa 269.000 tonnellate di rifiuti galleggianti nei nostri vasti oceani, molto più di quanto stimassero stime precedenti.

L' inquinamento generato dalla microplastica è a concentrazioni variabili negli oceani, ma le stime di questa malsana abbondanza e il peso di quella della plastica fluttuante, sia essa micro e macro, finora difficile da calcolare per mancanza di dati sufficienti.

Per valutare meglio il numero totale di particelle di plastica e il loro peso negli oceani di tutto il mondo, un team di scienziati provenienti da sei paesi ha raccolto dati da 24 spedizioni raccolte in un periodo di sei anni dal 2007 al 2013 in tutto cinque spirali sub-tropicali, dall'Australia al Golfo del Bengala, al Mar Mediterraneo.

Utilizzando un modello oceanografico in grado di valutare la dispersione di detriti galleggianti e posizionandolo in relazione alla miscela verticale causata dal vento, è stato calcolato che le particelle che vagano per il mare corrispondono a 268.940 tonnellate.

Sulla base dei dati, il gruppo di ricerca ha scoperto che 5.250 miliardi di particelle di plastica sono "a casa" negli oceani, ma questo è solo il minimo. Quasi il 75% di questo peso proviene da oggetti di plastica di grandi dimensioni come boe, secchi e altri strumenti di pesca .

La spazzatura della vita quotidiana, a partire dai sacchetti di plastica che passano attraverso le bottiglie in PET, finisce nel mare nel corso del tempo. La maggior parte di questa spazzatura si fermerà lungo le coste o in una delle spirali subtropicali dell'oceano, un vasto sistema di correnti oceaniche formato da venti circolari. E qui smettono di mettere a rischio l'intero ecosistema.

"I nostri risultati mostrano che mucchi di immondizia in mezzo a cinque spirali subtropicali non sono il luogo di riposo per la spazzatura di plastica galleggiante del mondo.La fine delle particelle microplastiche interagisce con gli ecosistemi dell'intero oceano", ha dichiarato Marcus Eriksen, PhD, direttore della ricerca presso il 5 Gyres Institute.

E, se possibile, la situazione è ancora peggiore. Gli scienziati, in uno studio precedente, hanno suggerito che alcuni di questi detriti di plastica sono misteriosamente scomparsi. Una nuova ricerca, pubblicata su PlosOne, ha l'ipotesi: "Una significativa perdita di microplastiche della superficie del mare, rispetto ai tassi previsti di frammentazione, suggerisce l'esistenza di meccanismi in gioco che rimuovono le particelle di plastica a <4, 75 mm della superficie del mare. "

Difficile immaginare un numero così grande. Per avere un'idea più concreta di cosa significhi, in effetti, 269.000 tonnellate equivalgono a 2150 balene che pesano tra 100 e 150 tonnellate ciascuna.

Fonte della foto: citylab.com

Raccomandato
Hai pensato di avere il tuo mandiocal nel cortile di casa? La manioca è facile da piantare, ma per raccogliere la manioca fresca ci vorrà del tempo. Tuttavia, quelli che attendono sempre raggiungono e puoi avere la tua manioca fresca, morbida, deliziosa, per fare quello che ti piace. La manioca, Manihot esculenta o utilissima, una pianta tuberosa che genera tuberi nelle radici della famiglia delle Euphorbiaceae, originaria del Brasile e che molto tempo fa si diffuse come coltura in America centrale.
Duncan Lou Who è un simpatico boxer soffice, ha 9 mesi ed è nato con malformazioni sulle zampe posteriori che sono state incollate e hanno dovuto essere amputate. Tuttavia, la sua gioia e la sua forza non hanno lasciato che questo problema disturbasse la sua vita. Il video di lui che correva sulla spiaggia per la prima volta, ha entusiasmato il web e ha finito per diventare virale in pochi giorni, con quasi un milione e mezzo di visualizzazioni .
Il Summit sul clima , tenutosi a New York presso la sede delle Nazioni Unite in un'edizione straordinaria, si è concluso con successo : 27 nazioni e organizzazioni, oltre a 28 Stati membri, 34 società, 45 gruppi sociali (ONG) e 16 entità le popolazioni indigene hanno firmato un impegno per ridurre la deforestazione del 50% entro il 2020 e raggiungere la deforestazione entro il 2030 . U
Quasi 15 anni fa, una delle più famose single del mondo, Carrie Bradshaw della serie americana Sex and The City , si era già sposata. Questo perché era stanca di celebrare i cambiamenti nella vita causati dalle scelte altrui e voleva celebrare le proprie scelte come l' unicità senza figli. Quando pensiamo alla celebrazione, c'è sempre motivo di festeggiare quando due persone si sposano o quando nasce una vita, e quando la persona decide di essere single? È s
Canzoni che riducono i tumori, che fanno sparire le cellule tumorali, ti immagini una cosa del genere? Questo è un nuovo aspetto dell'uso della musicoterapia, un tempo usato per trattare i problemi psicologici ed è ora efficace nei trattamenti contro il cancro. Lo studio condotto dalla ricercatrice Márcia Capella, dell'Istituto di Biofisica Carlos Chagas Filho (UFRJ), afferma che la musica potrebbe essere una parte importante dei trattamenti per il cancro al seno, non solo perché è importante per la parte emozionale di tutti i malati di cancro ma, anche perché influenza direttamente lo
Il National Cancer Institute ti elenca sul tuo sito con i benefici che possono essere gradualmente percepiti nel tempo - e il primo a iniziare a comparire richiede solo 20 minuti . La maggior parte di noi, a un certo punto, ha dovuto fare i conti con una sorta di dipendenza: se sotto forma di un'abitudine, di una mania o, nel caso delle sigarette , di sostanze chimiche