Tutto Su Una Vita Sana!

Il sondaggio IBGE afferma che il Brasile ha perso l'1,8% delle sue foreste in 2 anni

Nell'indagine dal titolo Modifiche nella copertura e nell'uso del suolo e condotta dall'Istituto brasiliano di geografia e statistica ( IBGE ), è stato rilevato che il Brasile ha perso l'1, 8% delle sue foreste tra il 2010 e il 2012 . Ciò significa una perdita di circa 60 mila chilometri quadrati . In precedenza, tornando all'anno 2010, il paese aveva 3, 26 milioni di km² di vegetazione boschiva e ora, con la caduta, ha 3, 2 milioni di km².

Durante questo periodo ci fu solo una sostituzione di 204 km², una parte molto piccola rispetto alle perdite. Circa 300 volte più piccola in relazione alla deforestazione, lasciando il totale in 54.4 mila km². L'espansione agricola, la forza trainante dell'economia brasiliana negli ultimi anni, ha rappresentato la percentuale più alta di perdite, il 68% della riduzione delle foreste . Poco dopo arriva il pascolo piantato che ha risposto con un altro 28% e la selvicoltura solo del 4% .

I pascoli naturali, aree di vegetazione utilizzate per attività pastorali di bassa intensità, hanno perso il 7, 8% della loro superficie nel periodo studiato, rappresentando le maggiori perdite nella vegetazione naturale.

Tornando al danno causato dalla produzione agricola, è stato anche responsabile del 65% del ritiro dei pascoli naturali. Il 35% è andato a causa dell'espansione del pascolo piantato.

Altri dati

Raccolti nel sondaggio Variazioni di copertura e uso del suolo tra il 2010 e il 2012:

- aree di vegetazione rurale allagata, come stagni e paludi, con una riduzione del 5, 9% ;

- le aree di vegetazione del paese, come le savane, hanno perso il 2, 7% della loro superficie;

- Le aree artificiali, che comprendono le aree urbane, sono cresciute del 2, 5%, le aree agricole sono aumentate dell'8, 6% e i pascoli piantati sono aumentati dell'11, 1%. Le foreste sono cresciute del 4, 6% in questi due anni.

Ora è il momento di fare in modo che le perdite siano basse, che la deforestazione illegale in Amazzonia sia finita e che tutto ciò che togliamo da Madre Natura sia adeguatamente rifornito, e non un "compenso" 300 volte più piccolo della deforestazione. Il Brasile è migliorato negli ultimi anni, ma ne rimane ancora molto.

Leggi anche:

LA DEFORESTA TROPICALE PROVOCA ALTA TEMPERATURA, IRREGOLARITÀ DI PIOGGIA E INFLUENZA DELLE PIANTE NEL MONDO

LA DEFORESTAZIONE IN AMAZON È LA DIMENSIONE DI SÃO PAULO

Raccomandato
Non c'è consenso sulla causa principale del riscaldamento globale. Alcuni studiosi affermano che è generato dagli uomini principalmente a causa dell'inquinamento, e altri dicono che è solo un nuovo ciclo climatico. Anche se il caso mette in dubbio, il cambiamento climatico è un dato di fatto. E
L'Organizzazione Mondiale della Sanità ( OMS ) ha pubblicato ieri il risultato di un ampio sondaggio sull'inquinamento atmosferico in diverse città del mondo , con particolare attenzione ad alcune delle regioni più povere. L'indagine ha preso in considerazione un totale di 1.600 centri urbani. U
Complexo do Alemão è una regione grande e complessa nel nord di Rio de Janeiro. Copre cinque distretti (Penha, Olaria, Ramos, Bonsucesso e Inhaúma) e un set di 12 favelas (Morro da Baiana, Morro do Alemão, Alvorada, Matinha, Morro dos Mineiros, Nova Brasília, Pedra do Sapo, Palmeiras, Fazendinha, Grota, Vila Cruzeiro e Morro do Adeus). Qua
L'anacardio, Anacardium occidentale , è un albero originario del nord-est brasiliano. È medicinale e alimentare, e tutto è usato: frutta, noci, corteccia, legno. Ci sono due tipi di anacardi , il comune o il gigante, che possono raggiungere un'altezza piuttosto elevata, fino a 20 m, ma di solito con il peso dei rami, si trova nella sabbia e si estende su una superficie enorme - nel nord-est sono i due più grandi anacardi conosciuti e misurati, uno a Piauí e l'altro a Rio Grande do Norte, entrambi con oltre 8 mila metri quadrati di superficie. In
25 centesimi di euro al chilometro per chi va al lavoro in bicicletta. In Francia , dallo scorso lunedì, 10.000 fortunati lavoratori saranno in grado di aumentare il volume del portafoglio a causa dei suoi pedali. Il governo ha appena lanciato un esperimento con 19 aziende dislocate in tutto il paese per promuovere il ciclismo.
Un bellissimo documentario questo, sul terreno tutto regala , realizzato da Felipe Pasini , Ilana Nina e Monica Soffiatti , nel 2008, nel sud di Bahia . Il terreno del documentario è nostro, il suolo brasiliano , e mostra l' esperienza del recupero delle aree degradate con il sistema di lasciare in equilibrio la terra, cioè con il sistema di produzione agroforestale.