Tutto Su Una Vita Sana!

Quale sarà l'eredità della Coppa del Mondo 2014 per l'ambiente?

La FIFA riconosce che, a causa della grandezza di una Coppa del Mondo, "il suo impatto sulla società e sull'ambiente è indiscutibile". Cercando di mostrare il suo impegno per l'argomento, l'entità ha persino pubblicato un documento in occasione di Rio + 20, "Strategia di sostenibilità - Concetto", successivamente integrato .

Il documento ovviamente non ha un focus esclusivo sulla sostenibilità ambientale, che include anche aspetti sociali, politici ed economici. Nell'affrontare gli impegni ambientali, la FIFA ha annunciato l'intenzione di compensare la propria quota dell'impronta di carbonio lasciata dall'evento, che è stimata in 2, 7 milioni di tCO2e (tonnellate di equivalente di anidride carbonica).

Il governo brasiliano stima che l'emissione di GHG ( gas serra) durante la copertura sarà di 3 milioni di tCO2e, ma la quantità emessa nella preparazione dell'evento supererà gli 11 milioni di tCO2e, principalmente nella costruzione di stadi e infrastrutture e nel trasporto aereo internazionale.

Inoltre, l'organizzazione ha menzionato la formazione con gli operatori dello stadio, la formazione dei volontari, la gestione dei rifiuti, la sostenibilità dei fornitori di servizi e il divieto di fumare negli stadi. Tra le intenzioni affermate nei documenti, c'è quella di prioritarizzazione delle "iniziative sostenibili e in grado di lasciare un'eredità duratura".

Alcune iniziative meritano di essere evidenziate, come l' uso di acqua piovana e piastre per catturare l'energia solare negli stadi . In generale, tuttavia, i ritardi nella consegna dei lavori finiscono per minacciare l'attuazione delle misure di sostenibilità, che possono essere considerate come non prioritarie .

Per Raquel Rolnik, professore all'Università di San Paolo, "l'eredità urbana che la Coppa del Mondo lascerà non è significativa". L'urbanista non menziona azioni che erano previste, come la decontaminazione della Baia di Guanabara, ma riconosce la realizzazione di alcuni lavori di mobilità che non sono stati considerati prioritari, come i BRT (il transito rapido degli autobus, che può avere un impatto positivo dal punto di vista ambientale) e le strade di collegamento che si stanno costruendo.

Un'altra iniziativa degna di nota è quella della Fonte Nova Arena, a Salvador (BA), la prima nel paese a ricevere la certificazione LEED (leadership nella progettazione energetica e ambientale). Nella costruzione della nuova arena è stato riutilizzato il 100% del calcestruzzo derivante dalla demolizione del vecchio stadio che era nel posto .

La nuova arena offre anche la raccolta dell'acqua piovana, l'uso di lampade ad alte prestazioni e l'installazione di filtri solari per il comfort termico e l'illuminazione naturale.

Inoltre, Maracanã, Mineirão e Pernambuco Arena hanno installato pannelli fotovoltaici . In Pernambuco, l'impianto solare di São Lourenço è stato installato in un'area adiacente allo stadio, con una capacità installata di 1 MWp (picco di megawatt), sufficiente per fornire elettricità a un massimo di 6.000 persone. Il sistema è sufficiente per fornire il 30% dell'energia utilizzata nello stadio durante i giochi.

Come è noto, anche la partecipazione alla Coppa del Mondo in Brasile ha suscitato molte critiche e denunce . Come l' uso della sabbia delle dune da un'area di protezione ambientale per la costruzione dell'Arena das Dunas a Natal, il cui nome onora giustamente l'alterata formazione naturale.

Molto interessante è l'iniziativa di un gruppo di scienziati che, nei 40 minuti del secondo tempo, ha attraversato una palla nell'area: ha proposto uno sforzo per rimuovere l'armadillo, ispirando la mascotte Fuleco (dal nome della fusione delle parole calcio e ecologia) dalla lista delle specie in via di estinzione .

I ricercatori stanno raccogliendo il progetto Copa Parks, che dovrebbe investire $ 275 milioni in 47 unità di conservazione - dicono che entro il 2013, solo il 2% di quella cifra era stata assegnata al progetto.

Inoltre, studiosi, guidati da Enrico Bernard di UFPE, hanno sfidato la FIFA e il governo brasiliano a trasformare un migliaio di ettari di caatinga in un'area protetta per ogni obiettivo segnato in Coppa del Mondo . Ciò equivale a circa 1.500 km² - solo lo 0, 002% dell'area occupata dal mammifero amichevole - delle aree protette, considerando la media della competizione.

Ora è aspettare che qualcuno inserisca la palla e segna quell'obiettivo ... ma sembra che il Brasile abbia già perso la speranza di approfittare di questa Coppa e questa volta si rivolterà contro. Lo farà ????

Fonte fotografica: downloadswallpapers.com

Raccomandato
Cosa succederà se le api scompariranno? Bene, abbiamo discusso di questo aspetto in altri nostri articoli ma, per ricordare, ci mancheranno i frutti perché le api sono i principali impollinatori di piante che ci danno frutta e fiori . Ma puoi aiutare, da casa tua, che le api hanno cibo, una delle ragioni della sua possibile estinzione.
Torniamo alla carne cotta sulla griglia o sul piatto, questa volta associata al rischio di diabete. Una ricerca nordamericana riprende i riflettori su questo cibo molto discusso e sui suoi metodi di cottura. Secondo uno studio condotto dalla Harvard TH Chan School of Public Health di Boston e pubblicato su Diabetes Care, chiunque consumi spesso carne alla griglia o fatto sul piatto ha una maggiore probabilità di sviluppare il diabete.
La creazione di contraccettivi e altri rimedi che aiutano con i crampi mestruali (dismenorrea) sono donne, aiutandole a raggiungere la salute e raggiungendo l' indipendenza sessuale e professionale, ma molte di loro hanno problemi legati alle mestruazioni e ai crampi e non vanno d'accordo con gli uomini
Rita Maldonado Branco è una donna portoghese che per oltre un decennio è stata in compagnia dell'Alzheimer nella sua vita quotidiana, vivendo con i nonni . Innanzitutto, il nonno paterno. Quindi la nonna materna. Questo ha iniziato a generare, al di là della grande tristezza, il desiderio di riprendere la comunicazione con i nonni. Q
Uno dei relatori più illustri dell'VIII CBUC - il Congresso brasiliano delle unità di conservazione , il biologo George Schaller , noto per aver studiato gorilla di montagna e panda, ha parlato dell'importanza di proteggere le aree per l'economia mondiale . Schaller ha affrontato il ruolo delle aree protette per l'umanità, sia economicamente che in termini di conservazione della vita sul pianeta, sottolineando che la sua conservazione ha un'influenza diretta sul futuro della società umana e non solo, come si potrebbe pensare, la conservazione di la natura. Il
Perché festeggiamo la Pasqua? Per molti, la Pasqua rappresenta la risurrezione di Gesù Cristo, morto in croce il Venerdì Santo e risorto la domenica di Pasqua. Questa data porta con sé un significato profondo, ma anche numerosi simboli. Familiarizziamoli uno per uno. Pasqua: storia e significati La Pasqua cristiana è nata in corrispondenza dell'ebraico ebraico, il termine deriva dall'ebraico Pesah , che significa "passaggio". In